Toscana. Indagine Dipartimento Prevenzione Usl Toscana Centro. I sindacati: "Tutelare il diritto alla salute e sicurezza sul lavoro” "

Firenze, 18 ottobre 2017.  "In attesa che si concluda l'iter degli accertamenti e riponendo piena fiducia nel lavoro della magistratura, siamo di fronte all'emergenza di come salvaguardare il diritto alla tutela della salute e sicurezza sul lavoro". Così Cgil Cisl Uil Toscana in merito all'indagine su Dipartimento Prevenzione Usl Toscana Centro condotta dalla la Procura di Firenze che ha recentemente notificato avvisi di conclusione indagine agli operatori PISLL.
"L'attività di vigilanza e di ispezione che svolgono gli operatori PISLL -proseguono i sindacati- è fondamentale per garantire la verifica del rispetto delle regole per salvaguardare la salute e la vita di chi lavora. I numeri degli infortuni gravi e mortali sono drammaticamente in aumento, una strage che da inizio anno ad oggi ha visto coinvolti tutti i settori, giovani e adulti. 
Occorre garantire i controlli e le ispezioni.  La situazione che si è determinata con l'indagine, che si somma alla sospensione dei 6 ispettori addetti alle grandi opere della settimana scorsa, non può in nessun modo ricadere sul servizio di tutela. Si potrebbe generare una situazione di assenza tale da non garantire un servizio fondamentale. 
Così come già richiesto formalmente in data 12 ottobre, -concludono CIgl Cisl Uil-  ribadiamo la necessità di un incontro urgente in la Direzione USL Toscana Centro, cui aggiungiamo oggi il Dipartimento salute e sicurezza della Regione Toscana, al fine di conoscere quali misure si intenda adottare per far fronte a questo stato di emergenza". 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.