Toscana. Igiene e ambiente. Il 25 e 26 ottobre le elezioni Rsu dei lavoratori del settore. 5000 i lavoratori interessati nella regione

24 Ottobre 2017 - Circa 5000 i lavoratori nella regione del settore dell'igiene ambiente che saranno chiiamati nei giorni 25 e 26 ottobre a votare per le elezioni di R.S.U. e R.L.S.S.A. (rappresentanza sindacale unitaria - rappresentante lavoratori salute sicurezza e ambiente), come nelle altre regioni d’Italia. Alle elezioni sono interessate tutte le organizzazioni sindacali firmatarie di contratto a livello nazionale, sia di quello pubblico Utilitalia che di quello privato Fise/Assoambiente. I 5.000 lavoratori toscani fanno riferimento a circa 23 aziende: nell’ATO sud (Ambito Territoriale Ottimale), che copre le province di Arezzo, Siena e Grosseto, con la società “Sei Toscana spa” con circa 900 lavoratori e altre 4 aziende per gli impianti e discariche con circa 230 lavoratori; nell’ATO Centro (province di Firenze, Prato e Pistoia) con la società “Alia spa”, con circa 2.000 lavoratori; nell’ATO Costa (province di Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), con circa 17 aziende che vedono impegnati circa 2.000 lavoratori.

La Fit-Cisl a questo appuntamento ha dedicato grande attenzione soprattutto nella scelta dei candidati: 80 RSU e 22 RLSSA. La Fit-Cisl ha puntato sia sulla preparazione sia sulla voglia di ascolto e di partecipazione rispetto alle dinamiche aziendali, nonché sulla formazione continua che deve rappresentare un modo per essere sempre all’altezza delle nuove sfide. Inoltre, una volta terminata la tornata elettorale, sarà organizzato un corso di formazione per gli eletti in modo da affinare le tecniche contrattualistiche e sulla sicurezza. Un modo per essere consapevoli e poter affermare le proprie idee e i valori della Fit-Cisl.

La Fit-Cisl della Toscana si è adoperata con varie iniziative, assemblee nei posti di lavoro, manifestazioni e attraverso i sistemi di comunicazione informatici, come Facebook e Twitter, nonché attraverso il nostro sito “www.fitcisltoscana.it”. L'intento è quello di interessare e coinvolgere più lavoratori possibili per questo importante appuntamento democratico, chiedendo loro di votare i candidati la Fit-Cisl, per rappresentare e sostenere i loro diritti nelle sfide che attendono il comparto.

 

Il segretario generale Fit-Cisl Toscana, Stefano Boni
Immagine:24102017_151314_0.png]

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.