Veneto. La Segretaria Furlan inaugura nuova sede di Pieve di Soligo

Treviso, 4 novembre 2017. Lunedì 6 la leader della Cisl nazionale Annamaria Furlan inaugura la nuova sede di Pieve di Soligo, martedì 7 ospite del Consiglio generale di Belluno Treviso a Cison di Valmarino Doppia tappa trevigiana per la Segretaria generale della Cisl nazionale Annamaria Furlan. La leader cislina sarà presente lunedì 6 novembre alle 17.30 all’inaugurazione della nuova sede della Cisl di Pieve di Soligo, 600 metri quadrati in centro storico disposti sui tre piani dell’edificio di via Chisini 45, che sino al 2011 fu la sede territoriale dell’Inps trevigiano. Il giorno successivo, martedì 7, parteciperà ai lavori del Consiglio generale della Cisl Belluno Treviso, dalle 9.30 alle 17 a Castelbrando, Cison di Valmarino. Si tratta della prima riunione - dopo l’elezione, al Congresso di marzo, del nuovo Segretario generale territoriale Cinzia Bonan - dell’organo deliberante che discute e definisce gli indirizzi dell’attività sindacale e organizzativa dell’Unione sindacale territoriale. Nel corso dell’incontro, che sarà aperto dalla relazione del Segretario generale Bonan, i 128 dirigenti sindacali si confronteranno su questioni cruciali per il sindacato trevigiano-bellunese: dall’occupazione giovanile, alle relazioni sindacali, dalla contrattazione sociale, alla riorganizzazione del sistema socio-sanitario. Nell’ambito del Consiglio generale martedì alle 11 si svolgerà la tavola rotonda con la leader Cisl nazionale Furlan e il sottosegretario al Ministero dell’Economia Pier Paolo Baretta sui temi del lavoro, dell’occupazione, della precarietà, con le valutazioni sulla Legge di bilancio in discussione in Senato e un approfondimento sulle iniziative in corso di Cgil, Cisl e Uil sui contenuti della manovra. “La presenza della nostra Segretaria generale – afferma Cinzia Bonan - è un’occasione importante per la Cisl territoriale ed è un attestato di riconoscimento e attenzione rispetto al lavoro svolto a Belluno e a Treviso in questi anni. Avremo modo, attraverso la tavola rotonda, di approfondire lo stato di avanzamento delle trattative in corso con il Governo su questioni di primaria importanza per lavoratori e pensionati”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.