Lazio. Terrinoni: "Il welfare metropolitano non ha dato le risposte necessarie ai bisogni sociali"

13 novembre 2017. Paolo Terrinoni, Segretario della Cisl di Roma,  si dice preoccupato dall'analisi che emerge dal rapporto  della Caritas sulla povertà, presentato lo scorso sabato a Roma.  “La povertà a Roma: un punto di vista", un quadro sociale  che ci crea grande allarme e preoccupazione. Lo stiamo leggendo con l’attenzione doverosa che merita un’analisi così dettagliata e approfondita, e quello che emerge, chiaro e netto, è una Capitale dove la classe media, gli anziani, i giovani, le famiglie, le persone con fragilità, sono state lasciate sole negli anni della crisi. presentato stato fortunato è scivolato, inesorabilmente, nell’abisso buio della solitudine e del degrado".  “Apprendere che negli ultimi dieci anni non solo abbiamo perso migliaia di posti di lavoro, cosa che purtroppo sappiamo bene, ma che questo ha lentamente eroso il benessere della classe media al punto che sono in netta crescita i ‘nuovi poveri’ ovvero quelle persone che, pur lavorando, non ce la fanno a mantenere un tenore di vita normale, dignitoso, e sono costretti a chiedere aiuto alla Caritas anche per un pacco di pasta.  Che molti di questi lavoratori, padri di famiglia, insieme a anche a troppi anziani, si sono ammanettati sempre più numerosi al sogno perverso di una vincita alle slot machine, dilapidando così il poco che avevano e alimentando gli introiti del gioco d’azzardo e dei compro-oro. Che proprio a causa di questi percorsi avvitati verso il basso sono aumentati i disturbi e le malattie mentali e che sempre più anziani si sono lasciati andare e vivono nelle proprie case come fossero barboni. Tutto questo non solo ci coinvolge ma ci impone una grande opera di riflessione e ripensamento. Perché è evidente che il sistema di welfare metropolitano così come lo conosciamo oggi è stato totalmente colto alla sprovvista e non ha dato le risposte necessarie ai bisogni sociali che stavano emergendo”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.