Lazio. In vista della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, un incontro con gli studenti della Sapienza

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, la CISL del Lazio, attraverso il proprio coordinamento femminile, organizza per venerdì 24 novembre, alle ore 15, un incontro con gli studenti dell'l’Università La Sapienza di Roma, Aula A della Clinica oculistica in via Lancisi 2, a partire dalle ore 15.

Alla vigilia della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, si terrà venerdì 24 novembre, alle ore 15 presso l’Università La Sapienza di Roma, Aula A della Clinica oculistica in via Lancisi 2,. Scopo di questa  iniziativa organizzata dal  coordinamento donne Cisl del Lazio, offrire ai giovani studenti della Sapienza una occasione per conoscere e riflettere sulla violenza che viene esercitata sulle donne coinvolte nella tratta e sullo sfruttamento della prostituzione e, attraverso le testimonianze e l’operato della Comunità Papa Giovanni XXIII, invitarli ad aderire alla campagna ‘Questo è il mio corpo’, a sostegno della proposta di legge Bini, per inasprire le misure nei confronti dei cosiddetti ‘clienti’ che alimentano profitti e malaffare criminale., a sostegno della proposta di legge Bini, per inasprire le misure nei confronti dei cosiddetti ‘clienti’ che alimentano profitti e malaffare criminale.

Dopo l’introduzione curata da Ewa Blasik (coordinatrice Donne Cisl Lazio), partecipano al dibattito Don Aldo Bonaiuto (responsabile Comunità Papa Giovanni XXIII), Liliana Ocmin (coordinatrice nazionale Donne Cisl), Barbara Calabrese (sociologa e criminologa dell’Università La Sapienza).

Saranno presenti, per lasciare la loro testimonianza, alcune delle donne salvate dallo sfruttamento grazie all’opera della Comunità Papa Giovanni XXIII.

Modera l’incontro il giornalista vaticanista Salvatore Izzo.

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.