• Grandi temi
  • Europa - Mondo - Politiche migratorie

La Cisl aderisce alla campagna "Io Accolgo"

Il Governo Italiano, nei mesi scorsi, ha approvato la controversa legge (n.132/2018 - decreto sicurezza) di cui si stanno registrando gli effetti negativi in termini di accoglienza ed integrazione dei richiedenti asilo, nonché in termini occupazionali per gli addetti del settore.
Ai troppi egoismi nazionali che allontanano l’Europa da politiche solidali e condivise sui temi dell’accoglienza dei migranti, si contrappongono forze della società civile che cercano di proporre soluzioni diverse a difesa dei diritti umanitari di tutti i migranti. Nel nostro Paese, politiche fortemente restrittive ed esclusivamente securitarie nei riguardi dei migranti e dei richiedenti asilo rischiano di contravvenire, oltre alle norme internazionali, anche alla Carta Costituzionale producendo effetti negativi sulla nostra società, alla convivenza ed alla coesione sociale che sono elementi essenziali per la sicurezza e il benessere comune.
Da qui è nata l’idea da parte di Enti, Organizzazioni della società civile e Sindacati, di confrontarsi e promuovere la Campagna “Io accolgo” attraverso cui condividere i valori dell’accoglienza, della solidarietà e dell’integrazione.
Con essa si chiede all’Unione Europea, un programma comune di salvataggio e un equo sistema di redistribuzione dei migranti che giungono sulle nostre coste; prevedendo canali regolari d’ingresso; garantendo un’accoglienza dignitosa e percorsi di integrazione gestiti da Enti locali e dalla società civile, riconoscendo il valore del lavoro degli operatori del settore.
Infine si vuole contrastare il razzismo e la xenofobia, chiedendo anche il riconoscimento della cittadinanza italiana attraverso lo ius soli temperato ai bambini che nascono e crescono in Italia.
I destinatari della Campagna “Io accolgo” sono gli enti pubblici e del privato sociale, i cittadini solidali con i temi della campagna e quelli non hanno una posizione ben definita all’interno del dibattito sulle politiche migratorie e che troppo spesso scivolano nell’indifferenza, complice anche il difficile vissuto quotidiano.
Ci si pone l’obiettivo di mettere in atto un processo comunicativo e di sensibilizzazione attraverso azioni specifiche, come ad esempio: la firma di un manifesto comune, la promozione di iniziative caratterizzate con simboli che evocano i temi della solidarietà e dell’accoglienza e/o iniziative di mobilitazione (flash mob, sit-in, firma di petizioni, presenza sui social ecc.), l’organizzazione di incontri e iniziative di sensibilizzazione sui temi dell’accoglienza e dell’integrazione da sviluppare nei territori. 
La Cisl, seppur non in qualità di promotore, ha deciso di aderire alla Campagna “Io accolgo” per riaffermare con determinazione i principi della solidarietà e dell’accoglienza.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa