1. Home
  2. »
  3. Notizie
  4. »
  5. Dai Territori
  6. »
  7. Dai Territori > Toscana
  8. »
  9. Toscana. No allo sviluppo di Peretola...

Toscana. No allo sviluppo di Peretola da Letta ? Cisl: “Sorprendente, dimostra disattenzione alla città”

Pubblicato il 22 Mar, 2021

Firenze, 22 Marzo 2021. “La posizione assunta dal neosegretario Pd Enrico Letta sull’aeroporto di Firenze ci sorprende profondamente, perché è in antitesi rispetto all’esito di una discussione pluridecennale sul futuro del Vespucci di Firenze ed a quello che tutte le parti sociali, rappresentanti delle imprese e dei lavoratori, ritengono necessario per il futuro della città.” A dirlo è il segretario generale della Cisl di Firenze-Prato, Roberto Pistonina, in relazione alle dichiarazioni del segretario del Pd, Enrico Letta, in un’intervista pubblicata ieri dal quotidiano Il Tirreno.

“Un progetto, quello della nuova pista di Peretola – prosegue Pistonina- determinante per rilanciare e potenziare la città metropolitana anche dal punto di vista del turismo congressuale (così come il grande progetto di ristrutturazione della Fortezza da Basso) e che fa parte di un progetto complessivo di sviluppo e di mobilità dell’intera area metropolitana: che senso avrebbe, diversamente, l’investimento fatto sulla linea 2 della tramvia, senza una valorizzazione del Vespucci ?”
“Firenze è una delle poche realtà europee di grandi dimensioni ad avere un aeroporto in città, una peculiarità che va valorizzata, senza alcuna anacronistica contrapposizione con Pisa. I due scali hanno caratteristiche diverse e possono, anzi debbono, crescere e svilupparsi in parallelo, non uno contro l’altro: è questa la logica sulla quale è nata anche l’integrazione delle società di gestione dei due aeroporti in una unica holding.”
“Non realizzare la nuova pista significa oltretutto non mettere in sicurezza la città di Firenze, perché oggi gli aerei passano a 40 metri sulla testa di migliaia di cittadini, riducendone la qualità della vita e mettendone a rischio l’incolumità; alla nuova pista parallela all’autostrada è affidato anche questo fondamentale compito, pensare di rimetterla in discussione con un’intervista rappresenta anche una grave disattenzione nei confronti dei cittadini di questa città.”

 

Condividi