Banche. Sportelli Barclays a Che Banca, Lanzoni (First-Cisl Milano): “fondamentale la tutela massima delle lavoratrici e dei lavoratori”

Milano. 3 dicembre 2015. “Appresa la notizia dell'acquisizione della rete di sportelli di Barclays da parte di CheBanca, contestualmente all'irrogazione dell'ennesima multa alla stessa Barclays per comportamento illecito e in violazione e frode alle leggi e ai controlli internazionali di circa 100 milioni di euro, la First Cisl, il sindacato più rappresentativo del settore, si riserva di entrare nel merito dell'operazione quando i dettagli saranno noti. Questo dichiara il Segretario generale della First-Cisl Milano Metropoli, Eros Lanzoni. Il “punto fondamentale è la tutela massima delle lavoratrici e dei lavoratori, continua il Segretario, e “apparentemente è positiva la circostanza che una banca italiana decida di investire e di rilevare una rete di sportelli che, in maniera totalmente irresponsabile e sconsiderata, una banca straniera, analogamente a quanto stabilito da Royal Bank of Scotland, ha deciso di chiudere. Concludendo Lanzoni afferma che ”ora, però, tocca come sempre al sindacato tutelare la sorte di coloro che restano in Barclays e le prospettive di quelli che entreranno in CheBanca".

Ufficio Stampa Cisl Milano

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.