COS'È LA CISL        CENTRO STUDI CISL        ISCRIVITI        BILANCI        INTRANET        CONTATTI        ENGLISH        CERCA

I GRANDI TEMI

 
Iscriviti OnLine
 
Tessera Cisl 2011
 
Numero verde Cisl
 

OSSERVATORI CISL

 

ARCHIVIO

 
 


Lavoro
Bonanni: "La recessione non e' finita. Occorre una riduzione piu' drastica e strutturale delle tasse sul lavoro per agevolare la ripresa della nostra economia"


 Per il Segretario Generale della Cisl  i dati negativi diffusi sul Pil confermano la necessità di interventi sulla riduzione della spesa pubblica improduttiva a cominciare dalle societa' municipalizzate. "Incalzeremo  il Governo nei prossimi giorni per creare una discussione trasparente nel paese", sottolinea Bonanni, sollecitando il premier Renzi ad affrontare i nodi strategici per permettere all'economia italiana di riprendersi: fisco, spesa pubblica improduttiva, energia, politiche industriali.
continua...

 
 

A PROPOSITO DI

IN PRIMO PIANO

Raffaele Bonanni Intervista a Raffaele Bonanni, "Il Messaggero", 21 Agosto 2014
"Basta tartassare i dipendenti statali, Palazzo Chigi deve cambiare strada"
"Il Governo accetti di discutere altrimenti ci faremo sentire in modo vigoroso - sottolinea il Segretario generale della Cisl commentando l'ipotesi di un prolungamento di altri due anni del blocco dei contratti del Pubblico impiego e chiedendo alla politica di concentrarsi invece su sprechi e inefficienze soprattutto a livello locale. "Il blocco è un fatto gravissimo. Spero che il governo non voglia proseguire su questa strada. I dipendenti pubblici sono gli unici che hanno il reddito fermo da 8 anni. Chi dice che sono dei privilegiati forse confonde la massa dei lavoratori con i grandi dirigenti. Ormai il grosso del pubblico impiego è composto di persone con stipendi appena al di sopra dei mille euro al mese. Questi anni di blocco dei contratti e del turn over a cosa hanno portato? Che fine hanno fatto i risparmi? Il Governo termini il periodo di splendido isolamento e si apra al confronto con le parti sociali. Noi non abbiamo il vizio di porre veti ma non puo' continuare la storia di non toccare gli sprechi e le inefficienze".
 Cisl, XI Rapporto Industria, Mercato del Lavoro,Contrattazione
136.616 lavoratori a rischio licenziamento nel corso del 2014. Aumentano di 13.486 unità rispetto al 2013. Deluse le aspettative di crescita della produzione industriale

 Piattaforma unitaria su Fisco e Previdenza approvata dagli Esecutivi Cgil, Cisl e Uil il 10 giugno 2014
Il Documento di approfondimento

 Il patronato ti tutela e ti assiste. E' un tuo diritto
Inas: al via la Campagna di mobilitazione del Patronato della Cisl contro i tagli al fondo

il patronato ti tutela e ti assiste
 
 

DA CONQUISTE DEL LAVORO - IL QUOTIDIANO DELLA CISL

Luci di mezza estate
Gli ultimi accordi siglati prima della pausa estiva, il più recente dei quali, quello tra il gruppo bancario Mps ed i sindacati, consente di gestire i circa 1.300 esuberi richiesti dalla Ue attraverso uscite volontarie. Molti i risultati positivi raggiunti grazie all'impegno del sindacato che però, sottolinea: sono ancora numerose le situazioni da risolvere .
 
 

 
 
LE NOTIZIE
 
 
 
 
 
Sede nazionale: via Po, 21 - Roma (Italy)
Aderente alla Confederazione Europea dei Sindacati - CES (ETUC) e alla Confederazione Internazionale dei Sindacati (ITUC-CIS)
Licenza SIAE 2279/I/777