Sanità. Lezzi (Cisl Fp Puglia Basilicata): recepito gran parte del documento sindacale da parte della Regione. Ora tagliare sprechi e spesa parassitaria

Bari, 27 febbraio 2016. “Prendiamo atto del cambio di orientamento della Regione e della collaborazione assicurata dal Presidente Emiliano per aprire la fase attuativa, entrando nel merito della questione con il sindacato. Ora passiamo rapidamente alla ‘trama’ di cui si è parlato stamattina durante l’incontro a Bari, realizzando finalmente un sistema sanitario all’altezza delle giuste attese di cittadini e lavoratori della sanità”. Così il Segretario generale della Funzione Pubblica della Cisl di Puglia Basilicata, Enzo Lezzi, ha commentato a conclusione del vertice sul Piano di riordino che si è svolto stamane a Bari. “Bisogna procedere ora con il coinvolgimento più ampio e responsabile di ogni forza positiva, mettendo da parte qualsiasi altra posizione che può essere vista solo come atteggiamento di populismo e di campanile, perché ci vorrebbero tre volte le risorse disponibili nel Piano di riordino per i correttivi che vengono chiesti. Questo gioco al rialzo non porta da nessuna parte – e aggiunge – avere l’ospedale sotto casa (magari di II livello) è un lusso che la Puglia non si può permettere con le risorse attuali. Allora occorre riallocare in maniera virtuosa le risorse, a partire dal personale. Piuttosto vanno tagliati sprechi, interessi nascosti e spesa parassitaria. È su questo che il sindacato vigilierà”. Ufficio stampa Cisl Puglia Basilicata

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.