Sardegna. La Giunta Regionale abbandona al loro destino i lavoratori della Formazione Professionale

Cagliari, 20 aprile 2016. "Nonostante proclami e buoni propositi, la Giunta Pigliaru trascura la formazione professionale. I segnali provenienti da alcune agenzie formative su possibili imminenti licenziamenti del personale sono, infatti, causati esclusivamente dai ritardi della Regione e dalla mancata generale riforma del sistema formativo regionale". Lo scrive in una nota la Segretaria generale della Cisl sarda, Oriana Putzolu. "Come le Giunte regionali precedenti, -prosegue il comunicato- anche questa presieduta dall’onorevole Pigliaru non riesce a varare un’organica integrazione tra scuola e formazione professionale; procede a singhiozzo con miniriforme scolastiche dettate dal governo nazionale e penalizzanti per molti territori dell’isola , ignora la formazione professionale come elemento fondamentale di politica attiva del lavoro e trascura le potenzialità del sistema formativo come strumento di prevenzione e lotta contro la dispersione scolastica. I numeri dicono che la formazione professionale rappresenta un comparto produttivo di centinaia di posti di lavoro, utili alla Sardegna della crisi e della disoccupazione per la programmazione e attuazione delle attività formative, in virtù di una presenza qualificata e costante in tutti i territori dell’isola. Un settore che la Cisl sarda, come ha fatto altre volte, tutelerà con tutte le azioni ritenute utili. Anche quelle forti".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.