Puglia. Fim Cisl: "Garantire futuro ai lavoratori, Vestas Blades ci dia risposte"

Taranto, 27 aprile 2016.  "In questi giorni come FIM CISL abbiamo inviato una richiesta d'incontro all'azienda per far luce su problemi come l'eccessivo uso di lavoratori interinali con contratti con scadenze a breve termine, l'assenza di inquadramento professionale e le modalità operative adottate in alcune zone come rifinitura e verniciatura che - riferisce CASTRONUOVO, operatore territoriale FIM - presentato a nostro dire diverse lacune. A tutt'oggi non abbiamo ricevuto risposta ma continuiamo a chiedere un confronto con la direzione aziendale" "E' nostro dovere - aggiunge D'ALO' Valerio, seg. Gen. FIM Taranto Brindisi - chiedere risposte all'azienda VESTAS BLADES sul futuro dei lavoratori. E' fuori discussione che un eccessivo numero di lavoratori interinali crea situazioni di sudditanza degli stessi a discapito della sicurezza, degli orari di lavoro, e di quanto è giusto riconoscere a chi da il proprio lavoro, il proprio sacrificio, ad un'azienda"." In un territorio come il nostro - continua D'ALO' - dai pochi sbocchi occupazionali e dalle molteplici crisi settoriali, non è possibile puntare ovunque e sempre sul precariato come arma di ricatto". 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.