Puglia. Vertenza De Carlo Infissi: assemblea aperta Filca Taranto Brindisi

24 maggio 2016. La Segreteria territoriale Filca Cisl Taranto Brindisi terrà un’assemblea aperta, nell’ambito della vertenza De Carlo Infissi, a Mottola, mercoledì 25 maggio p.v. alle ore 18.00 – presso il saloncino di via Vanvitelli (di fianco al Municipio). Introdurrà i lavori Vito Lincesso Segretario Generale Filca Cisl Taranto Brindisi, parteciperanno Antonio Castellucci Segretario Generale Cisl Taranto Brindisi, Franco Pasanisi Direttore della Scuola Edile di Taranto e l’Avv. Antonio Lacerenza. “Un recente confronto ha fatto riemergere le nostre diversità di analisi con gli altri sindacati circa l’avvenuta messa in mobilità di ulteriori 140 lavoratori, in quanto soluzione sbrigativa cui la sola Filca Cisl si è opposta, convinta che esistessero presupposti utili a perseguire altre soluzioni consentite dalla legge – annota il segretario Vito Lincesso - e ciò avrebbe significato per due anni scommettere, grazie agli ammortizzatori sociali, sulla ripresa del settore, dell’attività lavorativa e, quindi, tenere ancora legati i lavoratori all’Azienda, poi ragionare su ipotesi di contratti di solidarietà e solo in ultima analisi di mobilità.” Nel corso dell’assemblea sarà data corretta informazione ai lavoratori, in relazione alla decorrenza del concordato preventivo fino all’accordo per la mobilità, il cui Tfr dovrà essere pagato dall’Azienda e non dall’Inps e, inoltre, al progetto formativo della Regione Puglia Welfare to work, riservato ai beneficiari di ammortizzatori sociali in deroga che la Scuola Edile di Taranto gestirà a livello territoriale. “Ci sono, infine, ulteriori emolumenti pregressi di cui i dipendenti sono creditori – conclude Lincesso - e l’Azienda dovrà onorarli.” Le testate giornalistiche in indirizzo sono particolarmente invitate ad intervenire

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.