Partecipate. Sulle Partecipate Cgil, Cisl, Uil a Roma pronti a difendere i lavoratori

Roma, 7 ottobre 2016. “Ancora una volta si assiste alla denigrazione, attraverso la stampa, delle aziende partecipate del Comune di Roma. Un’operazione che sembra avere come obiettivo quello di screditare le aziende e i lavoratori che vi operano. Respingiamo con forza al mittente le accuse e siamo pronti a difendere i diritti dei lavoratori, di quegli stessi lavoratori che pagano, non certo per colpe loro, in maniera inversamente proporzionale all’aumentare delle inefficienze delle loro aziende.” - dichiarano i Segretari generali di CGIL Roma e Lazio, CISL Roma Capitale Rieti e UIL Roma e Lazio, Michele Azzola, Paolo Terrinoni e Alberto Civica. “Vogliamo riaffermare il ruolo fondamentale che svolgono con grande professionalità i lavoratori delle partecipate, i quali forniscono un adeguato servizio ai cittadini anche in assenza delle necessarie direttive e assunzioni di responsabilità da parte della dirigenza aziendale. In questi anni abbiamo proposto molte ricette alle amministrazioni locali restando puntualmente inascoltati.” - proseguono nella loro dichiarazione - “Far pagare ai lavoratori il prezzo dell’immobilismo ci sembra ingiusto oltre che sbagliato. Invece si dovrebbe iniziare a parlare dei rischi occupazionali, dei lavori gravosi e degli stipendi inadeguati al lavoro svolto”. Concludono Terrinoni, Azzola e Civica

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.