Edilizia. Sindacati: Soddisfatti per rassicurazioni su completamento della Regionale 8

Lecce, 27 ottobre 2016. “Prendiamo atto delle rassicurazioni che l’Assessore regionale, con delega alle Infrastrutture Giovanni Giannini, ci ha fornito nel corso dell’incontro svoltosi questa mattina a Bari in merito al progetto di realizzazione della Regionale 8, strada che collega Lecce a San Foca, marina di Melendugno il cui cantiere è fermo da circa due anni. La Regione Puglia ci ha comunicato, infatti, che entro la metà di novembre potrà essere completato il progetto del tracciato definitivo e nel primo trimestre del nuovo anno il cantiere potrà essere riaperto. Tuttavia non ci riterremo pienamente soddisfatti finché le maestranze non riprenderanno a lavorare”. È quanto dichiarano i segretari generali dei sindacati del settore edilizia Donato Congedo Filca Cisl, Simona Cancelli Fillea Cgil, Paola Esposito Feneal Uil a conclusione dell’incontro che si è svolto questa mattina a Bari con Giovanni Giannini, assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Lavori Pubblici, e Antonio Pulli, Responsabile Unico del Procedimento ed una rappresentanza di lavoratori. “L’assessore Giannini – spiegano i segretari Congedo, Cancelli ed Esposito – durante l’incontro ci ha informato che la Giunta regionale ha già deliberato il progetto del nuovo tracciato riguardante la realizzazione della strada Regionale 8 ed entro la metà del mese di novembre sarà completato e consegnato alla Conferenza dei servizi per la valutazione dell’impatto ambientale. Dopo questo passaggio la Regione potrà deliberare in via definitiva la realizzazione dei lavori attraverso il progetto urbanistico. Una volta superata la fase della procedura degli espropri, entro il primo trimestre del nuovo anno si potrà finalmente avviare l’iter per la riapertura del cantiere”. “Queste notizie – proseguono i segretari – rappresentano sicuramente una rassicurazione per i tanti lavoratori che, fatti i dovuti scongiuri del caso, potrebbero tornare ad essere impiegati nel cantiere. L’incontro di oggi, a nostro avviso, conferma che la Regione si sta muovendo nella giusta direzione. Dal canto nostro vigileremo perché i tempi indicati siano quanto più brevi possibile”. "Allo stesso tempo, in merito alla decisione di Anas di annullare la gara relativa alla S.S. 275 Maglie-Leuca, - concludono Congedo, Cancelli ed Esposito – constatiamo come siano lasciati ancora una volta nella più assoluta vaghezza i tempi di cantierizzazione dell'opera. Ci auguriamo che la scelta di suddividere in diversi lotti l'appalto consenta di accorciare effettivamente i tempi. Invitiamo infine Anas a tenere in debito conto l'esigenza di garantire piene ed adeguate risposte occupazionali al nostro territorio”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.