Contratti. Nuovo confronto sindacati - Confindustria. Furlan. "Prosegue la positività degli incontri per definire le nuove regole e contribuire al futuro industriale del paese"

Roma, 29 luglio 2016 - "Abbiamo ripuntualizzato un'agenda importante e affrontato una discussione seria su come governare le emergenze e dare un forte contributo al futuro industriale del paese". Ha sottolineato la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan al termine del nuovo appuntamento svoltosi tra Confindustria e sindacati per definire le nuove relazioni industriali e il modello contrattuale. Prosegue dunque per Furlan la positività degli incontri su un tema fondamentale per il rilancio dell'industria del Paese. "L'obiettivo è quello di offrire indirizzi precisi al Governo sulle priorità per poi continuare il lavoro su come rilanciare l'industria. E dentro questa discussione, definire quale tipo di contrattazione innovativa per far crescere imprese e lavoro". La leader della Cisl ha poi ribadito che il primo settembre, nel prossimo incontro tra Confindustria e sindacati, sarà presentato un documento comune sulla gestione degli ammortizzatori sociali e sulle crisi aziendali complesse"

"Vogliamo offrire all'Esecutivo  - ha detto Furlan - degli indirizzi molto precisi e quindi definiremo insieme cio' che a nostro parere serve per governare l'emergenza e quelle che sono per noi le priorità da affrontare. Proseguiremo quindi il lavoro per definire  di cosa c'è bisogno nel Paese per rilanciare l'industria ed definire anche quale tipo di contrattazione innovativa possa contribuire anche al crescere delle imprese  e del lavoro". E ha ricordato: "Abbiamo presentato ormai da tanti mesi iniziative e proposte unitarie, in modo particolare anche sulla contrattazione e quindi è evidente - tiene a precisare . che con quel solco tracciato, chiaro, molto preciso, ci stiamo confrontando con tutte le parti datoriali".

Leggi anche: 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.