"Servono più controlli. Un imprenditore non può dichiarare meno reddito dei dipendenti", intervista ad Annamaria Furlan, 'La Repubblica', 22 Settembre 2019

Furlan2018"Condivido cio' che ha detto Prodi a Repubblica: bisogna fare una lotta spietata, anche culturale e senza alibi per nessuno, all'evasione fiscale. Questo e' uno dei punti della nostra piattaforma unitaria con Cgil e Uil. Le risorse per ridurre le tasse ai lavoratori e ai pensionati si possono trovare nei 190 miliardi di euro di evasione fiscale. Solo sull'Iva abbiamo 33 miliardi all'anno, il record negativo in Europa. Quattro cose si possono fare subito: introdurre il contrasto d'interesse all'americana in modo da invogliare il contribuente a richiedere sempre la ricevuta fiscale; norme piu' severe per chi evade; potenziare con piu' assunzioni l'amministrazione finanziaria; tracciabilita' del contante. Un datore di lavoro non puo' dichiarare meno del proprio dipendente, cosa che avviene non di rado nel nostro Paese: basterebbe gia' questo semplice controllo, incrociando i dati, per scoprire che qualcosa non va.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (La Repubblica22sett2019.pdf)La Repubblica259 kB

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa