"Il Manifesto della Cisl per una nuova Europa unita e solidale" di Annamaria Furlan da "Il Dubbio", "Avvenire", "Sole 24 Ore", "Il Foglio" del 3 aprile 2020

furlan1"La pandemia del coronavirus, con la progressione del flagello biblico, ha ormai assunto i caratteri della tragedia umanitaria globale. È pressoché certa la recessione dell'economia mondiale nel 2020, con il rischio di depressione che assocerebbe alla tragedia umanitaria la catastrofe economica e sociale. La grave fase di emergenza rende necessarie risposte straordinarie dai sistemi sanitari già ampiamente provati, ma, soprattutto, risposte urgenti dalle politiche economiche e della capacità di innovazione. Perché il sogno europeo continui a sopravvivere non è il tempo dei sovranismi o dell'egoismo miope dei singoli paesi. Occorre una svolta vera. Non possiamo più esitare. (...) L'Italia ha bisogno di una manovre forte e strutturale intorno agli 80/100 miliardi: il 50% dovrebbe trovare le coperture all'interno del bilancio. Il restante 50% sarebbe finanziato in deficit, nell'ambito delle flessibilità europee"

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (il dubbio.pdf)il dubbio.pdf580 kB
Scarica questo file (avvenire.pdf)avvenire.pdf378 kB
Scarica questo file (il foglio.pdf)il foglio.pdf307 kB
Scarica questo file (sole24ore.pdf)sole24ore.pdf255 kB

Stampa