Interviste ad Annamaria Furlan da 'Il Messaggero Veneto' e 'Il Dubbio' sulla fase 2 dell'emergenza e la necessità di gestire la ripresa 'in maniera graduale e in totale sicurezza' - 11 Marzo 2020

2Furlan20mar2020Bisogna assicurare che la riapertura delle aziende porti alla ripartenza del Paese non alla ripartenza del coronavirus. Abbiamo convenuto con il Governo che non ci sono ancora le condizioni per una ripresa delle attività lavorative. Tutti vogliamo che si riapra nel massimo della sicurezza e con necessarie garanzie per la salute in tutti i luoghi di lavoro. Oggi è questa la priorità del sindacato (...) E' un momento dfficile per tutti. Oggi il nostro pensiero è rivolto alle tante persone che ci hanno lasciato in questi giorni e alle loro famiglie, alle comunità che hanno perso i loro cari e ai tanti medici, agli infermieri, alla protezione civile impegnati strenuamente a difendere ogni vita umana. Sarà per tutti noi una Pasqua diversa dalle altre, una Pasqua di speranza, di solidarietà,  di condivisione profonda della gravità del momento che tutta l'umanità sta vivendo (..)

 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (messaggero veneto 11 Aprile 2020.pdf)Il Messaggero Veneto604 kB
Scarica questo file (Il Dubbio 11 Aprile 2020.pdf)Il Dubbio385 kB

Stampa