"Lavoro, una linea nazionale. Più disoccupazione? Va ridotto l'orario", intervista ad Annamaria Furlan, 'Il Corriere della Sera' del 19 Aprile 2020

2Furlan20mar2020“C’è troppa confusione, mentre serve una linea nazionale chiara da parte del Governo per dare certezza ai lavoratori. Non può essere che ogni Regione faccia a modo suo. Qui si parla di questioni molto delicate: non solo di riaprire, ma di farlo rendendo sicuri i luoghi di lavoro e i trasporti. Per questo abbiamo chiesto unitariamente un incontro urgente al Presidente del Consiglio. Ci vogliono linee guida che completino l’accordo tra sindacati ed imprese del 14 marzo e poi intese aziendali applicative e territoriali per coprire anche le piccolissime imprese dove non ci sono rappresentanze sindacali. Inoltre, bisogna aprire tavoli con Regioni e Comuni per gestire la partita dei trasporto. (...)  “Purtroppo l’Italia ha pagato e sta pagando il prezzo più alto in Europa. Dovremo ripartire mettendo al centro il lavoro e la produttività che però non potranno essere secondari rispetto alla sicurezza.

Leggi anche:

Coronavirus. Firmato protocollo Governo sindacati imprese per limitare il contagio  negli ambienti di lavoro. Furlan: Coronavirus. Firmato protocollo Governo sindacati imprese per limitare il contagio negli ambienti di lavoro. Furlan: "La nostra priorità è tutelare la salute di tutti i lavoratori"
14 marzo 2020 - “È un protocollo molto chiaro e dettagliato che ora va attuato in tutte le aziende ed in tutti i luoghi di lavoro. Definisce con...
Coronavirus. Cgil Cisl Uil al Premier Conte: Coronavirus. Cgil Cisl Uil al Premier Conte: "Prima della 'Fase due' occorre definire le condizioni per garantire la sicurezza e la salute dei i lavoratori. No alle fughe in avanti"
Roma, 16 Aprile 2020 - "Cgil Cisl e Uil hanno chiesto oggi un incontro urgente al Presidente del Consiglio per un confronto sulla ripresa delle...

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (corriere della sera 19 apr.pdf)Il Corriere della Sera 219 kB

Stampa