Lavoro giovani, voucher e jobs act, interviste su 'Corriere della Sera' e 'Quotidiano Nazionale', 3 Gennaio 2017

furlanbis"Non si puo' fermare il Paese. I partiti facciano propria l'agenda economica del presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo discorso di fine anno: prima i giovani. (...) C'è poi il problema dei tirocini curriculari non pagati dalle aziende. Si parla di 200 mila ragazzi l'anno. Tanti. Troppi. Per non parlare della fuga dei cervelli. I voucher non vanno cancellati del tutto, contrastano il lavoro nero, ma vanno modificati ed utilizzati solo in casi eccezionali. In settori come edilizia e agricoltura".   Il Jobs act? Va completato nella sua parte piu' interessante: le politiche attive". 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Corriere-3genn2017.pdf)Il Corriere della Sera312 kB
Scarica questo file (qn-3genn2017.pdf)Il Quotidiano Nazionale441 kB

Leggi anche:

"Sono loro la priorità assoluta per il Paese", intervista ad Annamaria Furlan, Famiglia Cristiana 8 gennaio 2017
"Non è solo un problema del Governo ma anche delle parti sociali: dei sindacati, delle imprese e direi dell’intero Paese. La disoccupazione...
Lavoro. Furlan: “Le Parole di Papa Francesco sono uno stimolo per tutti. Serve una svolta dell'Europa sul lavoro dei giovani” Lavoro. Furlan: “Le Parole di Papa Francesco sono uno stimolo per tutti. Serve una svolta dell'Europa sul lavoro dei giovani”
Roma, 17 febbraio 2017. " Le parole di Papa Francesco all'Università di Roma Tre devono diventare uno stimolo per i Governi europei, per le...
Voucher. Furlan: Voucher. Furlan: "Il Governo eviti ulteriori errori e convochi le parti sociali"
28 Maggio 2017 - “Sarebbe davvero incredibile che in un paese con milioni di disoccupati, che ha perso 25 punti di produzione industriale e 9 punti...

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.