Lazio. La Cisl regionale presenta uno studio sul bilancio demografico nel Lazio e sui fattori della crisi delle nascite

Roma, 11 aprile 2017. Mercoledì 12 Aprile 2017 alle ore 9:30 presso la sede della CISL del Lazio in via Giovanni Mario Crescimbeni 17/A si terrà l’incontro Sindacato e Culle Vuote dove sarà presentato uno studio sul Bilancio demografico del Lazio e sui fattori di crisi delle nascite. “In quest’incontro, spiega Andrea Cuccello, Segretario Generale della CISL del Lazio, che concluderà i lavori, spiegheremo nel dettaglio le cause, gli effetti e le soluzioni. Il calo delle nascite, continua Cuccello, che nel Lazio sta assumendo contorni drammatici con un calo, tra il 2008 e il 2016, del 15 per cento, passando da 56775 a 48231, è legato a diversi fattori che vanno dalla crisi occupazionale, ai percorsi di carriera, dall’instabilità delle relazioni sociali, alla debolezza delle politiche pro famiglia, dalla carenza di welfare pubblico, alla mancanza di servizi e incentivi. Alla presentazione parteciperanno Pietro Ferrulli, autore dello studio, Ewa Blasik Coordinatrice Donne CISL Lazio, Graziella Bianchi della FNP CISL, Liliana Ocmin, responsabile dipartimento nazionale politiche migratorie, donne e giovani e Rita Visini, assessore alle politiche sociali della Regione Lazio.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa