Toscana. Coworking 2.0: un confronto su un'esperienza lavorativa già in atto

21 settembre 2017. Lunedì 25 settembre 2017 alle ore 14:30 a Pisa presso l'ex convento dei Cappuccini (via dei Cappuccini 2 B), si terrà il primo convegno su una nuova forma di lavoro dipendente nata dalla resilienza delle lavoratrici e dei lavoratori della filiale di Pisa e dal coraggio imprenditoriale dell’a.d. Leonardo Bassilichi di Bassilichi S.p.A. (Gruppo Istituto Centrale Banche Popolari Italiane). All'iniziativa di confronto su un'esperienza lavorativa già in atto e che potrebbe diventare un nuovo modello di sviluppo per il mercato del lavoro, parteciperanno il presidente dell’ANPAL Maurizio Del Conte, il direttore generale di Federmeccanica Stefano Franchi, gli onorevoli Maria Chiara Carrozza e Carlo Dell’Aringa, l’imprenditore Leonardo Bassilichi, i segretari nazionali delle federazioni dei bancari (First) e dei metalmeccanici (Fim) della Cisl, Giulio Romani e Nicola Alberta, docenti e professori universitari, tutti a confronto su una nuova esperienza lavorativa già in atto
Una sorta di “telelavoro in gruppo” che, sfruttando un ambiente di coworking, consente ai dipendenti di espletare le loro mansioni senza allontanarsi dalle proprie famiglie e territori.
L'intuizione nel sito pisano è stata di trasportare tutti i vantaggi lavorativi e professionali del coworking nell’ambito del lavoro dipendente, mettendo a disposizione dell’azienda questo valore aggiunto. Contestualmente è stato possibile superare i limiti e le problematiche (per i lavoratori e l’azienda) causati dall’isolamento del telelavoro tradizionale. A tutto vantaggio del work-life balance (problema particolarmente sentito dalle lavoratrici). 
Ciò ha consentito la limitazione dello stress da lavoro correlato per i dipendenti e di salvaguardare l’occupazione sul territorio.
Questo vero e proprio esperimento, nato oltre un anno fa, ha incontrato il favore dei dipendenti ma anche dell'azienda che ha riscontrato un aumento di produttività e risparmi sui costi di struttura. Un esperimento quindi dove tutti vincono.
Una modalità produttiva facile, innovativa, competitiva e socialmente responsabile.
 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.