Umbria. Anche la Fai Cisl regionale in piazza il 28 ottobre per l'agroalimentare ed il sistema ambientale del futuro

25 Ottobre 2017 - Proprio come in tutto il Paese, il 28 Ottobre anche la Fai Cisl Umbria scenderà in piazza "per raccogliere firme a sostegno delle proposte Fai e Cisl per un patto generazionale che valorizzi i giovani, assicuri turnover, rilanci la produttività e dia garanzie di una pensione dignitosa e serena a chi esce dal mercato del lavoro”. Lo annuncia  il segretario generale regionale Fai Cisl Umbria Dario Bruschi ricordando che questa iniziativa arriva dopo quella di Perugia di sabato 7 ottobre, "quando il sindacato e i lavoratori del settore agroalimentare umbro hanno manifestato per dare voce e massima visibilità alle vertenze aperte. “Anche in questo caso si tratterà di un’azione di sensibilizzazione che si svilupperà sui luoghi di lavoro, nelle comunità locali, sui territori, per approfondire le ragioni della nostra battaglia”.

Più tutele per chi perde l’impiego, meno tasse sul lavoro e buste paga più pesanti, ridurre età e contributi per il diritto alla pensione, ammortizzatori sociali rafforzati e universali, favorire giovani e ricambio generazionale, innalzare le retribuzioni dei contratti occasionali, piena attuazione della legge contro il caporalato, i punti al centro della mobilitazione che a Perugia si terrà davanti alla Prefettura a partire dalle ore 9,30.  

Tra le priorità della categoria, quella dell’età pensionabile e del lavoro usurante. A riguardo il segretario Bruschi invoca “nuove e più sostenibili regole pensionistiche per tutti i lavoratori, con una maggiore flessibilità in uscita e il rafforzamento della fiscalità di vantaggio per le assunzioni giovanili”.
“Meno tasse sul lavoro sarà il nostro slogan per chiedere l’abbattimento del cuneo fiscale per i redditi medio-bassi dei nostri comparti, con buste paga più pesanti che realizzino obiettivi di coesione sociale e rilancino i consumi” sottolinea Bruschi, che anticipa che nel corso della manifestazione di sabato prossimo la Fai Cisl Umbria tratterà anche di mercato del lavoro, contratti e welfare in modo da chiarire un concetto fondamentale, quello della centralità della persona nel mercato del lavoro. In altre parole, “il lavoro nobilita – spiega Bruschi- il precariato e lo sfruttamento no”.

Leggi anche:

Agroalimentare. Sbarra (Fai Cisl): Agroalimentare. Sbarra (Fai Cisl): "Mobilitazione a sostegno del lavoro il 28 ottobre"
Bologna, 28 luglio 2017. "A seguito dell'evento della scorsa settimana a Bari, oggi anche dall'Emilia Romagna vogliamo lanciare un messaggio al...
Puglia. Di Varsavia (Fai Cisl): Puglia. Di Varsavia (Fai Cisl): "Mobilitazione prevista per il 28 ottobre"
Foggia, 20 ottobre 2017. La Fai Cisl ha avviato una grande mobilitazione nazionale e territoriale, promossa mediante una raccolta di firme a sostegno...
Marche. Fai Cisl: Marche. Fai Cisl: "Mobilitazione su pensioni, occupazione, salari, sfruttamento emobilitazione"
Ancona, 27 ottobre 2017. Mobilitazione nazionale al via anche nelle Marche promossa dalla Fai Cisl a sostegno di un'agenda di riforme su previdenza,...
Emilia Romagna. Daviddi (Fai Cisl): Emilia Romagna. Daviddi (Fai Cisl): "Mobilitazione nazionale sabato 28 ottobre"
Reggio Emilia, 24 ottobre 2017 - “Il Sindacato promuove una raccolta firme per richiedere a gran voce un accordo con il governo, affinché le...
Lombardia. Agroalimentare: lavoratori in piazza il 28 ottobre Lombardia. Agroalimentare: lavoratori in piazza il 28 ottobre
Milano, 25 ottobre 2017.   Sabato 28 ottobre, a Bergamo, avrà luogo la manifestazione organizzata dalla Fai Cisl Lombardia nell'ambito...
Puglia. Agroalimentare: Puglia. Agroalimentare: "Al via mobilitazione nazionale e raccolta firme"
Bari, 27 ottobre 2017. Al via anche in Puglia la mobilitazione della Fai Cisl a sostegno di un'agenda di riforme su previdenza, occupazione,...
Agroalimentare. Sbarra (Fai Cisl): Agroalimentare. Sbarra (Fai Cisl): "La nostra mobilitazione è una sfida che riguarda tutti"
Roma, 27 ottobre 2017. "Domani la Fai Cisl scende nelle piazze di tutta Italia per chiedere al Governo e alle istituzioni regionali l'apertura di una...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa