• Grandi temi
  • Europa - Mondo - Politiche migratorie

Contributo permesso di soggiorno: nuovi Importi

Nella Gazzetta Ufficiale n. 131 dell’8 giugno 2017, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministero dell’Interno, ha provveduto a modificare il Decreto del 6 ottobre 2011 relativo agli importi del contributo per il rilascio del permesso di soggiorno. Tale disposizione è tesa a fornire risposta allo stato di incertezza inerente l’importo relativo al pagamento del permesso di soggiorno, determinatosi l’anno passato, in seguito ad alcune sentenze che tra abolizioni e sospensioni, avevano creato diversi dubbi interpretativi e non poche difficoltà di applicazione.
Il testo dispone i nuovi importi, ridotti rispetto ai precedenti, a carico di tutti i cittadini stranieri di età superiore ai diciotto anni, ad eccezione delle categorie esenti. 
Un provvedimento, dunque, importante, in linea con quanto richiesto dalla Cisl in diverse occasioni, ovvero di ridurre i costi esosi per l’erogazione del titolo di soggiorno, in considerazione delle condizioni economiche di molte famiglie migranti che, anche a causa della crisi economica, versano in condizioni disagiate.
Per la Cisl, il Patronato Inas e l’Associazione Anolf sono i punti di riferimento sui territori per fornire informazione e assistenza agli utenti interessati.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.