Confindustria. Furlan: "Fa bene Bonomi a sollecitare un confronto tra governo e parti sociali per la crescita. È la nostra richiesta da mesi. Su rinnovo contratti spero Confindustria faccia chiarezza nell’incontro del 7 settembre"

CONFINDUSTRIARoma, 24 Agosto 2020 - "Credo che faccia bene Bonomi a chiedere al governo di attivarsi subito per un Patto sociale forte con le parti sociali per la crescita e l'occupazione, a partire dal tema dei giovani. Vedo ancora rigidità sulla questione dei contratti e spero che l'incontro il 7 settembre con Confindustria faccia chiarezza su questo punto".

 

Così la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, commenta l'intervista de "La Stampa" al presidente di Confindustria, Carlo Bonomi rimarcando la centralità della contrattazione e sostenendo che "è il momento di attivare confronti seri e produttivi". "Noi abbiamo firmato insieme il Patto per la fabbrica - prosegue Furlan intervistata dall'ANSA -, quell'accordo va rispettato da tutti perché definisce bene come si fanno i contratti e la loro importanza per la crescita del Paese. Attraverso la contrattazione possiamo gestire l'innovazione, la formazione delle nuove competenze e la partecipazione dei lavoratori usando tutti gli strumenti contrattuali. Mi auguro che l'incontro del 7 faccia chiarezza e che si confermi la volontà di mettere al centro la contrattazione e si inizi a lavorare seriamente. Basta battute ad effetto sui giornali, oggi è il momento di attivare confronti seri e produttivi. Oggi è ancora più necessario rinnovare tutti i contratti nazionali scaduti e potenziare gli strumenti della bilateralità che significa rafforzare imprese e lavoratori attraverso il welfare contrattuale, sanità e pensioni integrative. Questa è la strada per innovare le relazioni industriali nel segno della partecipazione e di una maggiore qualità", aggiunge Furlan.

Fonte: Ansa

Stampa