1. Home
  2. /
  3. Notizie
  4. /
  5. Categorie ed Enti CISL
  6. /
  7. Ccnl legno, industria. Sottoscritto...

Ccnl legno, industria. Sottoscritto l’accordo per l’incremento dei minimi retributivi

Pubblicato il 24 Gen, 2022

Sottoscritto l’accordo che definisce l’incremento dei minimi retributivi per i lavoratori del settore legno, mobile, sughero, boschivi e forestali tra FenealUil, Filca Cisl, Fillea Cgil e Federlegno. L’Accordo, come prevede l’attuale contratto nazionale, rinnovato il 19 ottobre 2020, prevede il conteggio degli aumenti basato sul modello a ‘doppia pista salariale’. “Un meccanismo – spiegano i sindacati – che è stato molto dibattuto durante le trattative di rinnovo, ma che garantisce ai lavoratori il recupero reale del potere di acquisto e che porterà un incremento delle retribuzioni pari a 40,66 euro a parametro medio (140) a far data dal 1° gennaio 2022. L’indice IPCA integrale utilizzato (ovvero non depurato dai costi dell‘energia) per l’anno 2021 – aggiungono – è pari all’1,9%, mentre l’IPCA depurato sarebbe pari allo 0,8%. Pertanto gli aumenti totali della retribuzione a partire dal 1° gennaio 2020 fino alla scadenza contrattuale (31 dicembre 2022) – fanno sapere – sarà pari a 110,66 a parametro medio. FenealUil, Filca Cisl e Fillea Cgil esprimono soddisfazione per l’accordo, “che – dichiarano – conferma la validità del meccanismo in atto anche a fronte del recupero integrale dell’inflazione e il buon esito della contrattazione di settore in grado di garantire ai lavoratori l’adeguamento delle retribuzioni al costo della vita.”

Condividi