1. Home
  2. »
  3. Notizie
  4. »
  5. Categorie ed Enti CISL
  6. »
  7. Piano nazionale vaccini. Prorogati i contratti...

Piano nazionale vaccini. Prorogati i contratti dei lavoratori in somministrazione impegnato nella campagna vaccinale. Zanda (Felsa Cisl): “Il Governo ha accolto le nostre istanze, ora favorire la stabilizzazione presso le strutture sanitarie”

Pubblicato il 24 Nov, 2021
Il Governo, per il tramite del Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 Generale Paolo Figliulo, ha ufficializzato la proroga dei contratti di somministrazione dei 12mila lavoratori, tra personale medico e infermieri, impegnati nel piano nazionale dei vaccini.
Ad accendere i riflettori sulla imminente scadenza a fine anno dei contratti e a sollecitarne la proroga la FeLSA Cisl che, nelle ultime settimane, supportata dalle sollecitazioni poste in sede istituzionale dalla Confederazione Cisl, ha espresso forte preoccupazione sulla tenuta della forza lavoro impiegata nella campagna vaccinale sulla terza dose del vaccino.
«Il Governo, accogliendo le nostre istanze, ha assunto una decisione fondamentale che permette non solo di dare continuità occupazionale ai lavoratori in somministrazione, confermando il significativo apporto fornito alla campagna vaccinale, ma soprattutto che consente di garantire alla macchina organizzativa sanitaria la necessaria e indispensabile forza per il richiamo dei vaccini dei tempi previsti» ha sottolineato Daniel Zanda segretario nazionale della federazione del lavoro atipico, autonomo e somministrato della Cisl.
«Ora – ha concluso il sindacalista – è importante favorire il giusto riconoscimento a questi lavoratori anche in successivi percorsi di stabilizzazione direttamente presso le strutture sanitarie».We 

Condividi