1. Home
  2. /
  3. Notizie
  4. /
  5. Categorie ed Enti CISL
  6. /
  7. Trasporti. Fit-Cisl: “Alta adesione...

Trasporti. Fit-Cisl: “Alta adesione allo sciopero dei piloti di elisoccorso”

Pubblicato il 28 Apr, 2022

“Siamo arrivati oggi al terzo sciopero dei piloti di elisoccorso, questa volta di 24 ore, a causa di un contratto collettivo di lavoro che attende il rinnovo da ben 20 anni. La protesta in corso è virtuale, per continuare a garantire l’operatività di questo servizio vitale per la sicurezza pubblica, e sta registrando un’adesione pari al 70%” È quanto dichiara la Fit-Cisl, che prosegue: “È una delle situazioni più imbarazzanti che si siano mai viste: persone addette al salvataggio di vite umane, che vedono i loro diritti calpestati da un ventennio, forse anche perché il datore di lavoro si fa forte del fatto che questi piloti non possono nemmeno attuare una vera protesta, perché il servizio non può in nessun caso essere interrotto”.“Lo stesso datore di lavoro – aggiunge la Federazione dei trasporti cislina – non rinnova nemmeno il contratto collettivo dei piloti di canadair, che garantiscono la protezione anti-incendi boschivi. In occasione di un incontro congiunto con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, alla presenza della Presidenza del Consiglio dei ministri, del Ministero dell’Interno e della Protezione civil, qualche mese fa Babcock si era resa disponibile a negoziare il rinnovo del ccl, ma dopo tale annuncio non ci sono stati comportamenti concludenti. A questo punto riteniamo che sia necessario prima dell’arrivo dell’estate e quindi delle criticità, di ritornare a un incontro con le istituzioni in parola. Ci domandiamo infatti cos’altro dobbiamo fare per far aprire gli occhi sulla gravità di questa vertenza. Sottolineiamo che con lo sciopero virtuale i piloti, con grande senso di responsabilità senza interrompere il servizio di emergenza e urgenza, devolvono il 50% del loro stipendio odierno in beneficienza e il problema è talmente sentito che anche i piloti non in servizio stanno condividendo questa protesta”.

Condividi