1. CISL
  2. /
  3. Notizie
  4. /
  5. Dai Territori
  6. /
  7. Dai Territori > Veneto
  8. /
  9. Veneto. Contrasto discriminazioni, molestie...

Veneto. Contrasto discriminazioni, molestie e violenze nei luoghi di lavoro: giornata di formazione per delegati, delegate, operatori e operatrici della Cisl Belluno Treviso

Una ventina i casi di molestie sul lavoro arrivati nel corso dell’anno scorso sul tavolo della Consigliera di parità della Provincia di Treviso, punta dell’iceberg di un fenomeno diffuso e presente in tutte le realtà lavorative ma che ancora oggi difficilmente emerge in tutta la sua portata attraverso le denunce. Si è svolta oggi, 25 giugno, a Spresiano la seconda giornata di formazione per delegati, delegate, operatori e operatrici sindacali della Cisl Belluno Treviso per il contrasto delle discriminazioni, molestie e violenze nei luoghi di lavoro.
“Le due iniziative sono state pensate ancora in fase di presentazione del progetto ‘Female Skills: leva innovativa per organizzazioni’ in risposta al bando P.A.R.I. Progetti e Azioni di Rete Innovativi per la parità e l’equilibrio di genere – spiega Nicola Brancher, segretario Cisl Belluno Treviso – quando si stava portando a termine il protocollo operativo che poi è stato sottoscritto il 13 dicembre 2023 da 18 parti sociali, a testimonianza che c’è da parte della Cisl la volontà di sostenere un reale di processo di cambiamento culturale”.
Nell’incontro, Alessia Salvador del Coordinamento di genere Cisl Belluno Treviso, che ha partecipato alla stesura del protocollo e delle linee guida e componente del tavolo di lavoro, ha illustrato come si è arrivati a questi documenti, i principali contenuti e le iniziative in programma.
Luca Mori del dipartimento politiche del lavoro della Cisl del Veneto ha aperto una riflessione e un confronto sulla contrattazione e il ruolo del sindacato per il contrasto alla violenza e alle molestie nei luoghi di lavoro che ha condotto i partecipanti a immaginare e a definire modalità di implementazione del protocollo e delle linee guida nelle aziende e nei territori, nonché concrete soluzioni contrattuali su cui si sono confrontati i dirigenti Cisl presenti.
Paola Zamboni del coordinamento di genere di Cisl Veneto ha proposto un laboratorio per attrezzare operatori e delegati, chiamati a collaborare nella costruzione di un ambiente di lavoro rispettoso della dignità di ciascuno, a riconoscere e gestire i casi di molestie nei luoghi di lavoro per attrezzare.
“Vogliamo andare oltre la denuncia e le dichiarazioni di principio – dichiara Lorella Benvegnù, segretaria Cisl Belluno Treviso – assumendoci l’impegno di far conoscere e diffondere il protocollo e le recenti linee guida approvate lo scorso 11 giugno, nonché di imparare a gestire i casi di molestie nei luoghi di lavoro e di studiare e approfondire come dare attuazione al protocollo negli accordi di secondo livello”.
L’iniziativa è coordinata da Elisa Ponzio del dipartimento politiche del lavoro di Cisl che con Ialanapia Veneto, partner operativo del progetto Female Skills, collabora con Cisl Belluno Treviso nella progettazione e gestione dell’attività formativa.

Condividi