1. Home
  2. »
  3. Notizie
  4. »
  5. Dai Territori
  6. »
  7. Dai Territori > Emilia Romagna
  8. »
  9. Emilia Romagna. Covid-19: dopo protesta sindacati,...

Emilia Romagna. Covid-19: dopo protesta sindacati, iniziata vaccinazione oss Charitas Modena

Modena, 25 febbraio 2021 – Ci sono volute le forti pressioni dei sindacati e della direzione aziendale per indurre l’Azienda Usl di Modena a iniziare la vaccinazione anti Covid degli operatori socio-sanitari dell’istituto Charitas di Modena. Le operazioni sono cominciate stamattina. Nei giorni scorsi Fp Cgil Modena, Cisl Funzione pubblica Emilia Centrale e Uil Fpl Modena avevano vivacemente protestato sostenendo che il piano vaccinale messo a punto dal Governo e, a cascata, dalla Regione Emilia-Romagna, non tenesse in considerazione gli operatori socio-sanitari delle strutture residenziali per disabili tra i soggetti che necessitano di essere vaccinati già nella fase 1. «In un primo momento non erano stati inseriti neanche gli stessi utenti disabili, in molti casi persone anche anziane con notevoli fragilità e molteplici patologie – dicono i sindacati – Solo dopo molte sollecitazioni, a opera nostra e della direzione dell’Asp Charitas di Modena, è cominciata in questi ultimi giorni la vaccinazione anche per loro». La richiesta di vaccinare gli oltre 100 operatori socio-sanitari del Charitas di Modena è stata inoltrata una settimana fa da Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl fa all’Ausl e alla Regione Emilia-Romagna. La mancata vaccinazione degli operatori riguarda non solo il Charitas, ma anche altri centri a Modena e provincia. I sindacati, i delegati e le rsu delle strutture residenziali ritengono molto grave questa situazione e richiedono con urgenza la vaccinazione del personale coinvolto, a tutela non solo degli stessi operatori, ma anche degli utenti. «Bisogna, infatti, considerare il livello di assistenza particolarmente elevato richiesto in queste strutture. Sono a tutti gli effetti paragonabili alle Cra (residenze per anziani), dove invece gli operatori sono stati già tutti vaccinati», concludono Fp Cgil Modena, Cisl Funzione pubblica Emilia Centrale e Uil Fpl Modena.

Condividi