1. Home
  2. »
  3. Notizie
  4. »
  5. Dai Territori
  6. »
  7. Dai Territori > Emilia Romagna
  8. »
  9. Emilia Romagna. Riciclo rifiuti ‘End of...

Emilia Romagna. Riciclo rifiuti ‘End of Waste’: approvato emendmento economia. Cisl: “Bene, salvi migliaia di posti di lavoro e 141 aziende”

Bologna, 5 novembre 2019 – “Dopo un anno e mezzo di tribolazioni, bene l’emendamento sull’economia circolare che ripristina la possibilità per le Regioni d valutare caso per caso le autorizzazioni da concedere ad ogni singolo impianto di riciclo rifiuti. In tal modo si salvano le 141 imprese che da tempo lavorano e investono nella trasformazione dei rifiuti a materia prima di lavorazione, vale a dire quelle aziende che riducono gli scarti al minimo, con la possibilità quindi di utilizzali nuovamente come risorsa”.

E’ quanto ha affermato Ciro Donnarumma, componente della Segreteria regionale Cisl, nel commentare la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dello scorso 1° novembre del testo che contiene la legge di conversione del d.l. 101/2019, testo che prevede l’emendamento sull’economia circolare.
“Di fatto – continua Donnarumma – la norma non solo salverà le autorizzazioni in essere, ma consentirà anche il rinnovo e il rilascio di nuove autorizzazioni, in attesa che si fissi un nuovo sistema di regole che definisca la cessazione della qualifica di scarto, in modo tale che, dopo la fase di riciclaggio, lo stesso scarto possa cessare di essere tale e tornare ad essere ‘prodotto’, rientrando così nel ciclo produttivo. Una nuova normativa che, di fatto, non fa altro che recepire le nuove direttive europee sul tema della economia circolare”.

In Emilia Romagna sono oltre 4mila i lavoratori del settore, di cui oltre 2860 impiegati nelle 141 aziende autorizzate, senza contare che a questi naturalmente poi bisogna aggiungere quelli di tutto l’indotto. “Ora – conclude il sindacalista – c’è veramente la possibilità programmare e favorire investimenti futuri, coniugando nel migliore dei modi possibili l’attenzione al lavoro, all’ambiente e alla crescita. Per questo è necessario che in tempi brevi vengano stabilite linee guida chiare sui controlli, in modo da incentivare la nascita di nuove aziende e quindi nuovi investimenti”.

Bologna, 5 novembre 2019

 

DATI AGGIUNTIVI

In Emilia-Romagna …
Sono 141 le autorizzazioni “EoW caso per caso” rilasciate in Emilia-Romagna così ripartite:

PROVINCIA AUTORIZZAZIONI EoW RILASCIATE IN RER
Ravenna 30
Bologna 28
Rimini 17
Parma 16
Modena 15
Forlì-Cesena 13
Reggio Emilia 11
Piacenza 8
Ferrara 3
TOTALE 141

In Italia …
Le aziende italiane del riciclo trattano 56,5 milioni di tonnellate di rifiuti ogni anno (escludendo i rifiuti da costruzione e demolizione), pari al 49% di tutti i rifiuti gestiti in Italia.
Il valore aggiunto generato dall’industria del riciclo ammonta a più di 12,6 miliardi di Euro e, con le 7.200 unità locali operative, garantisce 135.000 posti di lavoro, riducendo il consumo di materie prime nonché il ricorso a discariche e inceneritori.

Condividi