1. Casa
  2. /
  3. Notizie
  4. /
  5. Dai Territori
  6. /
  7. Dai Territori > Toscana
  8. /
  9. Toscana. Cisl: “Incontro su...

Toscana. Cisl: “Incontro su “Filiera corta””

Livorno, 1 aprile 2019. Pomodoro protagonista domani a Venturina Terme, nel comune di Campiglia Marittima (LI), dov’è in programma l’incontro dal titolo “Filiera corta: opportunità per coltivatori, industria e territorio”, organizzato dalla Cisl e dalla Fai Cisl di Livorno. Appuntamento domani, martedì 2 Aprile, dalle ore 15, nella saletta comunale “Giorgio La Pira” di Venturina Terme. Una filiera del pomodoro nel territorio di Venturina esiste da 70 anni: fin dal 1947 infatti la Arrigoni lavorava il pomodoro a Venturina con un suo stabilimento, rilevato nel 1974 dalla Petti. Oggi il prodotto lavorato nel territorio riporta in etichetta la denominazione “toscano” e dunque è basilare la sua provenienza. Ma se da un lato ci sono le esigenze industriali, legate alla logistica, alla reperibilità del prodotto in loco ed ai profitti, dall’altra esistono gli interessi dei produttori locali, che hanno bisogno della certezza di poter irrigare e di ottenere un guadagno soddisfacente. Senza dimenticare la popolazione che, se apprezza le opportunità di lavoro offerte, chiede la salvaguardia della qualità della vita, attenuando l’impatto dello stabilimento e dei mezzi pesanti che vi fanno capo.A presiedere l’incontro sarà Filippo Giusti, segretario generale Cisl Livorno. Introdurrà i lavori Massimiliano Gori, responsabile territoriale Fai-Cisl Livorno, cui seguirà il saluto della sindaca di Campiglia Marittima, Rossana Soffritti. Alla tavola rotonda, condotta dal giornalista Alessandro Guerrieri, parteciperanno il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, l’amministratore delegato di Petti Pasquale Petti, il direttore di Confagricoltura Livorno-Pisa-Grosseto Paolo Rossi, il presidente Coldiretti Livorno Simone Ferri Graziani, il presidente CIA Livorno Pierpaolo Pasquini, il presidente del Consorzio di bonifica 5 Toscana Costa Giancarlo Vallesi. Le conclusioni saranno affidate a Riccardo Cerza, segretario generale della Cisl Toscana.

Condividi