1. Casa
  2. /
  3. Notizie
  4. /
  5. In Evidenza
  6. /
  7. Lavoro. Sbarra: “Vincolare le...

Lavoro. Sbarra: “Vincolare le risorse del PNRR ad aumenti occupazionali, sicurezza, rispetto dei contratti, legalità”

Pubblicato il 2 Lug, 2021

“Dobbiamo vincolare le risorse del Pnnr ad aumenti occupazionali netti, soprattutto nel Mezzogiorno, all’applicazione dei contratti, alla salute e la sicurezza nei siti produttivi, alla legalita’ , alla esaltazione del valore adattivo della contrattazione”. Lo ha detto oggi a Vibo Valentia il Segretario Generale della Cisl, Luigi Sbarra, concludendo il Consiglio Generale della Cisl Magna Graecia
“Dopo l’accordo importante che abbiamo firmato con Governo ed imprese per scongiurare decine di migliaia di licenziamenti, ora bisogna fare uno sforzo collettivo e concentrarsi subito sul tema del lavoro, degli investimenti, della formazione, delle nuove competenze, del futuro del Mezzogiorno. Basta parlare solo di licenziamenti”, ha aggiunto Sbarra. “Disponiamo oggi di leve e opportunità capaci di raccogliere la sfida della ripartenza: tra Pnrr , nuova programmazione dei fondi strutturali, Fondo Sviluppo Coesione e al React EU abbiamo sul tappeto qualcosa come 202 miliardi da utilizzare entro il 2027 per il solo Mezzogiorno.  Le risorse non mancano. Ma perché non restino tali bisogna costruire Patti locali per lo sviluppo ben raccordati a una visione nazionale e coerenti con le direttrici di sostenibilità indicate dall’Europa . Come abbiamo fatto negli anni novanta nella stagione della programmazione negoziata, che diede vita a un grande “risveglio” meridionale  e a “stelle del Sud” come l’area portuale di Gioia Tauro, la Fiat di Melfi, il polo dell’elettronica a Catania. Ripartiamo da quel modello di sviluppo concertato sia a livello nazionale, sia a livello territoriale”, ha sottolineato il leader Cisl.
“Dobbiamo aprire nelle prossime settimane un “Cantiere Italia” che metta al centro buona occupazione stabile e qualificata , in rilancio degli investimenti ti pubblici e privati , la sicurezza nei luoghi di lavoro, il contrasto allo sfruttamento e al caporalato, la coesione sociale e territoriale. Bisogna unire il paese , contestare le disuguaglianze, combattere la povertà , puntare decisamente te all’innovazione e alla sostenibilità . Superare i divari infrastrutturali, sociali, tecnologici e industriali , rilanciando sanità, scuola, pubblico impiego stabilizzando il precariato e sbloccando le assunzioni. Per questo è indispensabile una svolta concertata nella governance del PNRR. Le Parti sociali devono entrare concretamente nel monitoraggio su crono-programmi e per garantire tempi certi di realizzazione, legalità e trasparenza, buone flessibilità che accelerino i cantieri facendo progredire anche la qualità del lavoro”.
Sbarra ha ringraziato nel suo intervento Tonino Russo che ha guidato come reggente questa importante struttura della Cisl Magna Graecia in questi mesi difficili di crisi pandemica, in cui l’azione coordinata delle strutture confederali, delle Federazioni, della rete dei servizi, è stata indispensabile per migliaia di lavoratrici e lavoratori, giovani e anziani, pensionati e famiglie che hanno trovato nella comunità della Cisl e nelle persone che la animano un riferimento solido e quotidiano, capace anche di compensare le gravi mancanze dei servizi pubblici”.
Il leader Cisl si e’ poi complimentato ed augurato un buon lavoro a Salvatore Mancuso eletto oggi nuovo Segretario Generale della Cisl Magna Graecia insieme a Marina Marino e Luigi Talarico componenti della sua segreteria. “Mancuso e’ un dirigente sindacale di grande esperienza e competenza che conosce bene i problemi ed anche le opportunita’ di questo territorio . Sono certo che fara’ un ottimo lavoro, con grande umilta’, coesione e spirito di servizio”.

Condividi