1. Casa
  2. /
  3. Notizie
  4. /
  5. In Evidenza
  6. /
  7. Primo Maggio. Sbarra a...

Primo Maggio. Sbarra a ‘Mezz’Ora in più’ su Rai 3: “Rilanciare le ragioni di pace, giustizia sociale, libertà, democrazia, l’impegno di Cgil Cisl Uil oggi ad Assisi”

Pubblicato il 1 Mag, 2022

“Pensiamo che l’Europa, la comunità internazionale debbano fare ogni sforzo subito per conquistare una tregua, per spegnere il conflitto e agevolare un ritorno al tavolo della trattativa, della diplomazia”. Così il Segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra intervenuto a ‘Mezz’Ora in più’ su Rai 3 insieme ai Segretari Generali di Cgil  Uil, Maurizio Landini e Pier Paolo Bombardieri. “Non possiamo accettare che lo scontro  in Ucraina si propaghi ulteriormente con vittime innocenti, ecco perché noi sosteniamo e riteniamo giuste le azioni concrete e le sanzioni esemplari che l’Europa e la dimensione internazionale hanno assunto in queste ultime settimane, in questo ultimo mese per indurre le truppe  di Mosca a ritirarsi dai territori occupati e il  nostro impegno di oggi ad Assisi è proprio quello di rilanciare le ragioni della pace, della giustizia sociale, della libertà, della democrazia. Mai avremmo immaginato che dopo 80 anni  la guerra si avvicinasse al cuore dell’Europa. Ecco perché sosteniamo le ragioni di autodeterminazione di un popolo  sovrano e lo facciamo  convinti schierandoci con il popolo ucraino senza ambiguità, senza equidistanza, senza principi di neutralità attiva che rischiano di mettere sullo stesso piano vittime e carnefici e oppressi ed oppressori. Per questo motivo chiediamo uno sforzo ulteriore alla comunità internazionale per conquistare subito una tregua e spegnere il conflitto che ha ricadute ed effetti pesanti sulla condizione economica e sociale anche del nostro paese. Chiediamo pertanto al Governo, che domani porta sul tavolo del Consiglio dei Ministri anche il decreto con le nuove misure per famiglie e imprese, di aprire subito un dialogo ed un confronto sul merito dei contenuti che andrà ad adottare nelle prossime ore”.

Condividi