Lotta a mafie e illegalità. "La Cisl aderisce all'appello rivolto a Governo e Parlamento per accelerare l'approvazione delle misure di contrasto"

Roma 16 gennaio 2017 . "La Cisl aderisce con convinzione all'Appello lanciato oggi insieme ad altre associazioni per accelerare l'iter di approvazione da parte del Parlamento delle leggi per la prevenzione ed il contrasto ad ogni forma di mafia, illegalita' e corruzione". Lo sottolinea la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan in una nota facendo riferimento all'Appello a Parlamento e Governo sottoscritto insieme a Cgil, Uil, Avviso Pubblico, Libera, Legambiente. La leader della Cisl tiene a ricordare come la lotta alle mafie sia "una battaglia che sta nel Dna del sindacato perche' non ci puo' essere sviluppo economico nel nostro paese senza sicurezza nei territori e legalita' nella vita pubblica. Ecco perche' -aggiunge - il Parlamento deve fare ogni sforzo per approvare i progetti di legge contro le mafie e la corruzione prima della fine della legislatura in modo da onorare anche la memoria delle tante vittime innocenti delle mafie, a cui e' dedicata la giornata del 21 marzo come momento di mobiltazione nazionale per un impegno collettivo delle istituzioni e della societa' civile per la difesa della legalita', lo sviluppo solidale la democrazia nel nostro paese".

Tra le principali richieste contenute nell'Appello sottoscritto dalle Associazioni Avviso Pubblico, Libera, Legambiente, Cgil, Cisl, Uil: l'approvazione di misure riguardanti gli amministratori locali minacciati e intimiditi; le modifiche alla normativa in materia di beni e aziende confiscate alle mafie; la riforma della prescrizione dei processi; le misure di contrasto della criminalità nel settore del gioco d'azzardo e quelle a favore dei testimoni di giustizia; il riconoscimento ufficiale del 21 marzo come Giornata nazionale della memoria in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. "Si tratta di progetti di legge per molti dei quali l'iter è già in uno stato avanzato di discussione e in attesa di approvazione" spiegano le Associazioni firmatarie in una nota congiunta nella quale si rendono "disponibili ad ogni forma di collaborazione possibile con altre associazioni e realtà, lasciando aperta la possibilità di sostenere e sottoscrivere l'Appello a tutti coloro che hanno a cuore il raggiungimento di questi obiettivi". "Con l'approssimarsi della fine della legislatura, -proseguono - approvare questi provvedimenti sarebbe un modo concreto per rafforzare la prevenzione e il contrasto alle mafie e alla corruzione nonché una via per accrescere la credibilità delle istituzioni verso i cittadini. Si eviterebbe di disperdere inoltre l'imoortante lavoro svolto durante questa legislatura dalle canere e dal senato, èpropruio mentre assistiamo ad un'aumentata e pericolosa pervasività e presenza dei mafiosi e dei corrotti nella vita politica ed economica del Paese, con danni ingenti per la democrazioa e lo sviluppo dell'Italia".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.