Sindacato. Parte la fase congressuale Cisl in tutta Italia. Più di 1000 i congressi territoriali di categoria, 400 di federazioni regionali, 63 unioni provinciali. Dal 28 giugno al 1 luglio l'assise nazionale a Roma al Palazzo dei Congressi

15 febbraio 2017. "Centralita' della persona e tutela della dignita' del lavoro" sono le parole chiave ricordate dalla Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, parlando del XVIII Congresso confederale partito in questi giorni in tutta Italia con i 1062 congressi delle federazioni territoriali di categoria cui seguiranno nei prossimi mesi i 63 congressi delle Unioni territoriali, 400 congressi delle federazioni di categoria regionali, 19 congressi delle Unioni regionali e 19 congressi delle federazioni nazionali. 
"L'obiettivo" - sottolinea Furlan - e' ritrovare il valore sociale del lavoro, e' questo che rende il lavoro importante e rende la persona che lavora importante. Questo significa un'organizzazione piu' inclusiva, dove i lavoratori tutti abbiano tanto protagonismo. Un'organizzazione che si apre" aggiunge ancora.
Il Congresso Confederale si terrà infine a Roma dal 28 giugno al 1° luglio 2017 al Palazzo dei Congressi dell’Eur, vi parteciperanno più di un migliaio di delegate e delegati in rappresentanza di oltre 4 milioni di iscritti alla Confederazione. Un lungo e capillare percorso democratico attraverso il quale la Confederazione di via Po guidata da Annamaria Furlan si appresta a rinnovare il proprio gruppo dirigente a tutti i livelli e rafforzare la scelta originaria del suo radicamento nei posti di lavoro e nel territorio. "Il nostro Congresso confederale rappresenta ogni quattro anni uno straordinario momento di partecipazione e di ascolto dei problemi dei lavoratori, dei pensionati, delle donne, degli immigrati e soprattutto dei giovani. Per la Cisl la centralità della persona e la tutela della dignità di ogni forma di lavoro sono due facce della stessa medaglia, rappresentano il baricentro dell'azione sindacale di fronte alla crisi del modello economico e sociale europeo", sottolinea la Segretaria Confederale Giovanna Ventura, responsabile del dipartimento organizzativo. "Ci candidiamo ad essere il sindacato del XXI secolo per una società inclusiva. Una sfida che impone alla Cisl un cambiamento della propria strategia politica ed organizzativa, a partire dal nuovo modello contrattuale e con efficaci strumenti per garantire la partecipazione dei lavoratori. Nelle nostre tesi congressuali mettiamo al centro la fondamentale esigenza di un lavoro stabile per i giovani, la necessità di governare la sfida dell'innovazione tecnologica e digitale, i processi di industria 4.0, ridisegnando anche i nuovi bisogni del welfare e le necessarie politiche di inclusione sociale".
In occasione del Congresso nazionale Cisl è stato lanciato dalla Cisl anche un concorso fotografico rivolto soprattutto ai giovani lavoratori-delegati sul tema "Per la persona, per il lavoro" che premierà gli scatti più significativi sul percorso congressuale, le trasformazioni del mondo del lavoro ed i nuovi bisogni della società italiana.
L'hashtag che accompagnerà sui social tutto l'iter del congresso è #crescereperilfuturo. Anche Labor Tv, la web tv della Cisl, seguirà nelle prossime settimane la fase congressuale con ampi servizi e la pubblicazione dei video realizzati dalle strutture della Cisl con le testimonianze dei delegati. Saranno attive anche una pagina Facebook dedicata al congresso, una sezione di www.cisl.it  aggiornata con le notizie sul percorso congressuale.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.