Pensioni. Furlan: “Basta speculare su giovani ed anziani. Serve coesione sociale nel paese”

Roma, 30 maggio 2017. "Basta speculare sui giovani e dire loro che non avranno un futuro pensionistico a causa degli anziani. E basta dire agli anziani che le loro pensioni sono basse perché bisogna pensare ai giovani". Lo ha detto oggi a Riccione la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan, al Congresso nazionale della Fnp Cisl, la federazione dei pensionati della Cisl, intervistata da Andrea Pancani di La7 . "Non si crea coesione ed equità sociale con i continui messaggi negativi e populistici che vengono rilasciati anche nei talk show. Con l'accordo raggiunto sulle modifiche alla riforma della Legge Fornero noi abbiamo dimostrato che non è così e che, anzi, l'incontro e la solidarietà intergenerazionale è possibile ed è fondamentale per permettere al paese di tornare a parlare di crescita e di sviluppo. Noi siamo riusciti a sfatare un sentimento diffuso che per dare qualcosa a qualcuno bisogna massacrare qualcun altro. Noi abbiamo fatto un accordo che invece dà qualcosa ai giovani e qualcosa anche agli anziani. Aiutare i pensionati ed i giovani allo stesso tempo è un messaggio positivo che andrebbe rilanciato anche dagli opinionisti. Non dimentichiamo che previdenza e lavoro sono parenti stretti e vanno sempre di pari passo. Ecco perché serve un dialogo costruttivo tra le istituzioni, la politica e le parti sociali.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.