Lavoro. “I giovani fondamentali per il buon funzionamento del sistema paese. Rafforzare le politiche attive e favorire l'alternanza scuola lavoro”

Roma, 7 giugno 2017. I giovani al centro delle politiche della Cisl sul lavoro. Tema caldo che la Segretaria generale, Annamaria Furlan ha affrontato ripetutamente in questa fase congressuale ed anche stamattina  incontrando insieme ad una delegazione della segreteria confederale, presso la sede nazionale della Cisl,  il Ministro della Giustizia, Andrea Orlando ed il Presidente della Commissione Lavoro alla Camera dei Deputati, Cesare Damiano. 
"E' stato un incontro molto cordiale e positivo –ha dichiarato Furlan- nel corso del quale abbiamo discusso della crescita economica del paese, dei problemi dell'occupazione in particolare dei giovani, del ruolo fondamentale delle politiche attive e dell'alternanza scuola lavoro, dell'esigenza di una riforma fiscale, della lotta alle diseguaglianze sociali, della previdenza dei giovani, della democrazia economica e della partecipazione dei lavoratori, del ruolo della formazione e della bilateralità nei processi innovativi di industria 4.0" ha dichiarato la leader della Cisl al termine dell'incontro. "Su questi temi è importante rafforzare i momenti di dialogo e di collaborazione concreta tra le istituzioni, la politica ed il sindacato, valorizzando il ruolo della società civile ed il contributo responsabile delle parti sociali nei processi decisionali e nelle scelte riformatrici che il paese dovrà assumere nei prossimi mesi".
Anche ieri, partecipando ai lavori del Congresso della Fir Cisl, la Federazione dei lavoratori della ricerca,  aveva sottolineato come i giovani siano "indispensabili per i processi innovativi delle nostre aziende e per il buon funzionamento del sistema paese. Per questo  - ha concluso la leader della Cisl - dobbiamo mettere al centro il tema degli investimenti pubblici e privati in ricerca ed innovazione perché sono i veri fattori che rendono competitivo un paese".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.