Pensioni. Furlan: "Dal Governo solo una risposta parziale ai bisogni delle donne"

conferenzastampapensioni18 settembre 2017. E' una risposta parziale ai bisogni delle donne". Così il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan, in conferenza stampa dopo l'incontro di ieri al ministero del Lavoro sulla 'fase due' dedicata alle pensioni. "Noi abbiamo bisogno di due tipi di intervento: da una parte di riconoscere a livello universale il valore sociale ed economico della maternità per tutte le donne che hanno figli; dall'altro, prevedere una contribuzione figurativa anche per chi uomo o donna si dedica al lavoro di cura e di assistenza di un familiare".

L'ipotesi del governo di abbassare i requisiti contributivi per le donne con figli che intendono accedere all'Ape social cosi pensata è dunque  "assolutamente insufficiente". "Una misura importante -prosegue Furlan- perché allarga la platea dell'Ape social, pochissime donne hanno potuto accedere all'Ape social, ma non basta".  "Qui noi abbiamo impostato il nostro confronto partendo da un presupposto: quale valore sociale nel nostro Paese diamo al lavoro di cura e alla maternità. E' evidente che lo strumento proposto dal governo non è sufficiente". E "continueremo il confronto partendo da questo: il valore sociale della maternità e del lavoro di cura. La proposta che sara' presentata al governo - ha spiegato - e' di prendere spunto dalla legge Dini  e di estendere il sistema alle donne lavoratrici madri ed alle donne che svolgono lavori di cura, con un potenziamento dei contributi figurativi".
Furlan ricorda inoltre che dal prossimo anno tutte le donne andranno in pensione a 66 anni e 7 mesi "se non riusciremo a bloccare il meccanismo diabolico, declinandolo in modo diverso, dell'aspettativa di vita sarà anche peggio".

Il Tavolo sulle pensioni tra sindacati e ministero si aggiornerà al 13 settembre


Leggi anche:

Pensioni. Pensioni. "Necessario bloccare un ulteriore scorrimento in avanti dell'età pensionabile e riconoscere la maternità"
6 settembre 2017. “Il fatto che a gennaio 2018 per effetto della legge Fornero scatti l’unificazione dell’età per la pensione di vecchiaia tra...
Pensioni. Furlan : “Aspettativa di vita va rivista. I bilanci li faremo alla fine” Pensioni. Furlan : “Aspettativa di vita va rivista. I bilanci li faremo alla fine”
Roma, 8 settembre 2017. "Le donne italiane sono quelle che vanno in pensione più tardi rispetto al resto dell’Europa e proprio per questo nell'...
Pensioni. Furlan: Pensioni. Furlan: "Sosterremo le nostre ragioni in vista dell'incontro decisivo con il Governo"
Roma, 14 settembre 2017. "Le nostre rivendicazioni sono il rispetto dell'intesa che abbiamo fatto con il Governo. Una prima parte di quel documento...

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.