Infortuni. Incendio alla Vaber di Torino, due lavoratori ustionati. Furlan: "Fatto grave che ci addolora molto, mai abbassare la guardia sulla sicurezza"

Roma 6 dicembre 2017 - A dieci anni dalla tragedia della Thyssenkrupp, il rogo nell'acciaieria di Torino dove persero la vita sette operai, oggi a Torino un altro incidente sul lavoro. Due persone sono rimaste gravemente ustionate questa mattina a causa di una forte esplosione nella fabbrica torinese di prodotti chimici Vaber. "E’ un fatto grave che ci addolora molto come sindacato e per il quale esprimiamo tutta la nostra vicinanza e solidarietà a questi lavoratori ed alle loro famiglie" ha sottolineato la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan  che ieri nel ricordare quanto avvenuto alla ThyssenKrupp aveva sottolineato quanto ancora ci sia da fare in tema di sicurezza.
 “Proprio ieri  - ha aggiunto la leader della Cisl - il Presidente della Repubblica ci aveva ricordato che ogni morte ed ogni infortunio sul lavoro rappresentano una sconfitta per tutto il paese. Ecco perchè non bisogna abbassare la guardia sulla sicurezza sul lavoro. Le imprese devono rafforzare le misure di prevenzione, soprattutto negli impianti pericolosi, ma anche lo stato deve aumentare i controlli e le ispezioni nei luoghi di lavoro. Bisogna rimettere al centro il lavoro, la sua dignità e la sua sicurezza in ogni ambito, mettendo in campo strumenti, risorse, personale qualificato, e soprattutto diffondendo una nuova cultura delle prevenzione per debellare questa piaga sociale per cui ogni anno tanti lavoratori perdono la vita o rimangono gravemente infortunati" - ha concluso.

 

Leggi anche:

Thyssenkrupp. Dieci anni dal terribile rogo che uccise sette lavoratori. Furlan: Thyssenkrupp. Dieci anni dal terribile rogo che uccise sette lavoratori. Furlan: "Le parole del Presidente Mattarella siano un monito per tutti noi"
Firenze, 5 dicembre 2017 - "Le parole del Presidente Mattarella non sono solo condivisibili, ma devono interrogare tutti noi: ogni morte sul lavoro...

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.