Legalità. 'Mai più fascismi': anche la Cisl a Roma alla manifestazione nazionale

manifestazione 24 febbraio 24 febbraio 2018- "La grande partecipazione pacifica alla manifestazione dell'Anpi contro i fascismi ed il razzismo a cui ha partecipato oggi una numerosa delegazione della Cisl, deve servire a rafforzare le ragioni di una alleanza forte e coerente tra le istituzioni, i partiti e la società civile, per mettere al bando tutte le forme di violenza da qualsiasi parte essa vengano, le intimidazione fisiche e verbali, le provocazioni che si richiamano al fascismo o al nazismo". Lo dichiara in una nota la Cisl presente oggi al corteo di Roma con il segretario confederale Andrea Cuccello ed una delegazione della segreteria, categorie ed attivisti della Confederazione. “ Dobbiamo saper trasmettere nella società italiana, e soprattutto tra le giovani generazioni, i grandi valori ideali e morali della convivenza pacifica, della tolleranza, dell’accoglienza, del rispetto della persona e della vita. Questi sono i valori fondativi della nostra Repubblica e della nostra Carta Costituzionale, di cui la Cisl sarà sempre fieramente custode ed impegnata per la difesa del lavoro e la giustizia sociale, nella sua azione sindacale pluralista, libera ed autonoma. Bisogna fermare questa ondata odio e di violenza strisciante che sta emergendo nella società italiana, con episodi inquietanti di xenofobia, razzismo, intolleranza, che appartengono ad un tragico ed oscuro periodo della storia del nostro paese e dell’Europa che non deve assolutamente tornare", aggiunge la Cisl . “ Il pericolo di una rinascita dei “fascismi” si sconfigge attraverso l’unità tra tutte le forze democratiche e con il rispetto dei principi e delle norme della nostra Carta Costituzionale".


 Roma, 21 febbraio 2018 - “Bisogna fermare questa ondata di odio e di violenza strisciante che sta emergendo nella società italiana, con episodi inquietanti di xenofobia , razzismo, intolleranza, che appartengono ad un tragico ed oscuro periodo della storia del nostro paese e dell’Europa che non deve assolutamente tornare”, sottolinea in una nota la Cisl annunciando la partecipazione della confederazione  alla manifestazione nazionale di sabato 24 febbraio a Roma 'Mai più fascismi, mai più razzismi' organizzata dallìAnpi ed altre associazioni.  L'appuntamento è alle 13.30 a Piazza della Repubblica. Il corteo sfilerà fino a raggiungere Piazza del Popolo, dove alle ore 15.00 inizieranno gli interventi dal palco. “Il pericolo di una rinascita dei “fascismi” si sconfigge attraverso l’unità tra tutte le forze democratiche e con il rispetto dei principi e delle norme della nostra Carta Costituzionale. Per questo occorre una alleanza forte e coerente tra le istituzioni e la società civile, per mettere al bando tutte le forme di intimidazione fisiche e verbali, il linguaggio violento sul web, le provocazioni che si richiamano al fascismo o al nazismo. Dobbiamo saper trasmettere nella società italiana e soprattutto tra le giovani generazioni, i grandi valori ideali e morali della libertà, della tolleranza, dell’accoglienza pacifica, del rispetto della persona e della vita, della solidarietà e della democrazia come strumento di partecipazione e di riscatto sociale. Questi sono i valori fondativi della nostra Repubblica e della nostra Carta Costituzionale, di cui la Cisl sarà sempre fieramente custode ed impegnata per la difesa del lavoro e la giustizia sociale, nella sua azione sindacale pluralista, libera ed autonoma”.

Altrettanto preoccupanti  per la Cisl le svastiche apparse oggi a Monte Mario a Roma sulla lapide in memoria dell'eccidio della scorta di Aldo Moro, a pochi giorni dal quarantesimo anniversario della strage di via Fani. "E' vergognoso oltraggiare la memoria di Aldo Moro e degli agenti della sua scorta. Anche a Perugia e Palermo segnali davvero inquietanti. Bisogna fermare questo pericoloso clima di odio e di violenza politica‬"  ha dichiarato sul suo account twitter la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan.

Leggi anche:

Razzismo. Furlan: “Clima preoccupante. Unità tra le forze democratiche per combattere questo clima di odio e violenza” Razzismo. Furlan: “Clima preoccupante. Unità tra le forze democratiche per combattere questo clima di odio e violenza”
7 febbraio 2018."Quello che è accaduto qualche giorno fa a Macerata è sicuramente responsabilità di uno squilibrato che sarà giudicato dalla...

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (manifesto.pdf)manifesto.pdf49 kB

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa