Legalità. 'Mai più fascismi': anche la Cisl a Roma alla manifestazione nazionale

manifestazione 24 febbraio 24 febbraio 2018- "La grande partecipazione pacifica alla manifestazione dell'Anpi contro i fascismi ed il razzismo a cui ha partecipato oggi una numerosa delegazione della Cisl, deve servire a rafforzare le ragioni di una alleanza forte e coerente tra le istituzioni, i partiti e la società civile, per mettere al bando tutte le forme di violenza da qualsiasi parte essa vengano, le intimidazione fisiche e verbali, le provocazioni che si richiamano al fascismo o al nazismo". Lo dichiara in una nota la Cisl presente oggi al corteo di Roma con il segretario confederale Andrea Cuccello ed una delegazione della segreteria, categorie ed attivisti della Confederazione. “ Dobbiamo saper trasmettere nella società italiana, e soprattutto tra le giovani generazioni, i grandi valori ideali e morali della convivenza pacifica, della tolleranza, dell’accoglienza, del rispetto della persona e della vita. Questi sono i valori fondativi della nostra Repubblica e della nostra Carta Costituzionale, di cui la Cisl sarà sempre fieramente custode ed impegnata per la difesa del lavoro e la giustizia sociale, nella sua azione sindacale pluralista, libera ed autonoma. Bisogna fermare questa ondata odio e di violenza strisciante che sta emergendo nella società italiana, con episodi inquietanti di xenofobia, razzismo, intolleranza, che appartengono ad un tragico ed oscuro periodo della storia del nostro paese e dell’Europa che non deve assolutamente tornare", aggiunge la Cisl . “ Il pericolo di una rinascita dei “fascismi” si sconfigge attraverso l’unità tra tutte le forze democratiche e con il rispetto dei principi e delle norme della nostra Carta Costituzionale".


 Roma, 21 febbraio 2018 - “Bisogna fermare questa ondata di odio e di violenza strisciante che sta emergendo nella società italiana, con episodi inquietanti di xenofobia , razzismo, intolleranza, che appartengono ad un tragico ed oscuro periodo della storia del nostro paese e dell’Europa che non deve assolutamente tornare”, sottolinea in una nota la Cisl annunciando la partecipazione della confederazione  alla manifestazione nazionale di sabato 24 febbraio a Roma 'Mai più fascismi, mai più razzismi' organizzata dallìAnpi ed altre associazioni.  L'appuntamento è alle 13.30 a Piazza della Repubblica. Il corteo sfilerà fino a raggiungere Piazza del Popolo, dove alle ore 15.00 inizieranno gli interventi dal palco. “Il pericolo di una rinascita dei “fascismi” si sconfigge attraverso l’unità tra tutte le forze democratiche e con il rispetto dei principi e delle norme della nostra Carta Costituzionale. Per questo occorre una alleanza forte e coerente tra le istituzioni e la società civile, per mettere al bando tutte le forme di intimidazione fisiche e verbali, il linguaggio violento sul web, le provocazioni che si richiamano al fascismo o al nazismo. Dobbiamo saper trasmettere nella società italiana e soprattutto tra le giovani generazioni, i grandi valori ideali e morali della libertà, della tolleranza, dell’accoglienza pacifica, del rispetto della persona e della vita, della solidarietà e della democrazia come strumento di partecipazione e di riscatto sociale. Questi sono i valori fondativi della nostra Repubblica e della nostra Carta Costituzionale, di cui la Cisl sarà sempre fieramente custode ed impegnata per la difesa del lavoro e la giustizia sociale, nella sua azione sindacale pluralista, libera ed autonoma”.

Altrettanto preoccupanti  per la Cisl le svastiche apparse oggi a Monte Mario a Roma sulla lapide in memoria dell'eccidio della scorta di Aldo Moro, a pochi giorni dal quarantesimo anniversario della strage di via Fani. "E' vergognoso oltraggiare la memoria di Aldo Moro e degli agenti della sua scorta. Anche a Perugia e Palermo segnali davvero inquietanti. Bisogna fermare questo pericoloso clima di odio e di violenza politica‬"  ha dichiarato sul suo account twitter la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (manifesto.pdf)manifesto.pdf49 kB

Leggi anche:

Razzismo. Furlan: “Clima preoccupante. Unità tra le forze democratiche per combattere questo clima di odio e violenza” Razzismo. Furlan: “Clima preoccupante. Unità tra le forze democratiche per combattere questo clima di odio e violenza”
7 febbraio 2018."Quello che è accaduto qualche giorno fa a Macerata è sicuramente responsabilità di uno squilibrato che sarà giudicato dalla...

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.