Lavoro. Cgil, Cisl, Uil Basilicata sabato 9 aprile marciano per chiedere una politica di sviluppo per la regione

Potenza, 4 aprile 2016. Si avvicina l'appuntamento della Marcia per il lavoro promossa da Cgil Cisl Uil di Basilicata, in programma a Potenza sabato prossimo 9 aprile. Oggi alle 17, al centro sociale di Villa d’Agri, ennesima tappa del tour dei segretari generali Summa, Falotico e Vaccaro per illustrare le ragioni alla base della mobilitazione sindacale. Anche in Val d’Agri - al centro in questi giorni delle cronache nazionali - si attende una nutrita partecipazione popolare, così come è già avvenuto nei procedenti appuntamenti in giro per la regione. Cgil Cisl Uil puntano infatti a coinvolgere ampi strati della società lucana per dare più forza alle proposte contenute nel Manifesto per il lavoro, varato sul finire dallo scorso anno. Una piattaforma, quella messa a punto dai sindacati confederali lucani, in cui si propone “uno schema di azioni prioritarie, essenziale, integrabile, utile per costruire un’intesa forte e risolutiva tra le componenti della società regionale, in primo luogo le forze sociali ed imprenditoriali, per riaprire un ciclo di sviluppo duraturo e nuovo, per stabilire le linee delle politiche regionali, per il coordinamento delle opportunità di finanziamento, per una razionale scelta degli investimenti e per una classificazione degli ambiti prioritari dell’azione pubblica. L’obiettivo - si legge nel documento di Cgil Cisl Uil - è quello di arrivare ad un impegno da parte della Regione affinché siano indicate le politiche, i programmi, nonché le priorità, le misure, i soggetti attuatori e le risorse impiegate con i tempi di realizzazione”. Cinque gli assi prioritari individuati da Cgil Cisl Uil, vale a dire: welfare, lavoro, infrastrutture, energia e pubblica amministrazione. Ufficio stampa Cisl Basilicata

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.