Marche. Feneal, Filca, Fillea: sciopero mercoledì 19 dei lavoratori delle aziende di costruzione e progettazione delle concessionarie autostradali

Ancona, 17 ottobre 2016. Mercoledì 19 ottobre 2016 Sciopero delle lavoratrici e lavoratori delle aziende costruzioni e progettazione delle concessionarie autostradali, con presidio a partire dalle ore 10,00 presso l’azienda Pavimental SPA (Via Selve S. Antonio snc Località Leonessa – Loreto), indetto da Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, perché nonostante gli impegni presi al Ministero delle Infrastrutture per affrontare il problema occupazionale determinato dalla nuova legge sugli appalti pubblici, sono iniziati i licenziamenti nelle aziende controllate dalle concessionarie autostradali. I sindacati di categoria ricordano che la nuova legge sugli appalti prevede che la parte di lavori e servizi gestiti direttamente dalle aziende delle concessionarie autostradali vengano per l’80% dati in appalto e il 20% gestiti in house contro l’attuale 60% e 40%, provocando delle inevitabili ricadute occupazionali nel medio-breve termine. Le concessionarie autostradali intendono utilizzare il biennio di transizione per l’adeguamento delle nuove quote previsto dalla legge per licenziare progressivamente le maestranze, adeguando in questo modo le loro strategie industriali. Le Organizzazioni Territoriali e Nazionali di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil non intendono avallare questa lenta mobilitazione delle aziende strutturate come Pavimental e Spea Engineering. Pertanto: “Chiedono al Governo di mantenere gli impegni presi sulle internalizzazioni e di escludere con il decreto correttivo le manutenzioni e le progettazioni dal conteggio del 20% in quanto funzioni essenziali per qualsiasi concessionaria di un bene pubblico. Chiedono alle imprese e alle concessionarie di fermare i licenziamenti e di predisporre dei piani industriali che salvaguardino l’occupazione nelle società controllate.”

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.