Pensioni. Furlan "Bene apertura di Renzi ma ora ci convochi per affrontare il tema della flessibilità in uscita"

Roma 4 maggio 2016- "Apprendiamo la disponibilità annunciata stasera dal Presidente del Consiglio Renzi ad aprire finalmente un confronto con le parti sociali sulle modifiche alla legge pensionistica e sulla flessibilità in uscita. Attendiamo ora una convocazione rapida da parte del Governo, fuori dagli annunci, per affrontare un tema così delicato ed importante che sta a cuore a tante lavoratrici ed a tanti lavoratori italiani e ai giovani desiderosi di entrare nel mondo del lavoro". Così la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan in un post sul profilo Facebook della Cisl sull'annuncio del Premier Renzi di un intervento del Governo nella legge di stabilità 2017.
Un argomento caro alla Segretaria generale della Cisl che diverse volte ha invitato il Governo ad un colloquio con le parti sociali, perchè -per Furlan- "Il tema della flessibilità in uscita è un tema delicato e molto sensibile per le persone. Non si può lavorare in alcuni settori oltre i 65-67 anni. E’ necessario restituire ai lavoratori più anziani la possibilità di accedere anticipatamente al pensionamento ed ai giovani maggiori opportunità di ingresso nel mercato del lavoro, perché l’attuale rigidità dei requisiti pensionistici ostacola la crescita del tasso di attività dei giovani e riduce le prospettive stesse della sostenibilità del sistema pensionistico dal lato delle entrate contributive".

LEGGI ANCHE:

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.