Strage Nizza. Più cooperazione in Europa per fermare lquesta ondata di odio e follia

Roma 15 luglio 2016- "A Nizza, una citta' francese a cui tutti gli italiani sono legati da un rapporto storico di amicizia e fratellanza, si e' verificata ieri sera una strage terribile, gravissima, frutto ancora una volta solo dell'odio e della follia. La Cisl e' vicina ed esprime la propria commossa solidarieta' alla comunita' francese ed a tutte le famiglie che piangono per la perdita dei propri cari." E' quanto sottolinea la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan, sulla pagina Facebook della Cisl. "Ma oltre a ribadire una condanna unanime contro questo ennesimo vile ed incivile attentato, la comunita' internazionale e l'Europa unita devono mobilitarsi contro ogni forma di violenza e di fanatismo, respingendo questa ondata di terrore e di morte con i nostri valori universali di civilta' e di rispetto di ogni vita umana, diffondendo in ogni luogo la cultura della pace, della tolleranza e della integrazione pacifica. Non bisogna rispondere all'odio con ulteriore odio o violenza. Il terrorismo e la paura vanno combattuti attraverso l'unita' di tutte le forze democratiche, la cooperazione tra i corpi europei di polizia e di intelligence e con un impegno solidale della societa' civile. Solo uniti potremo vincere questa difficile battaglia contro un nemico oscuro e subdolo che vuole seminare il panico e l'insicurezza in Europa ed in tutti i paesi del mondo".

Leggi anche: 

"La nostra reazione al terrore globale" - Editoriale di Annamaria Furlan, "l'Unità", 17 luglio 2016

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.