Intervento di Annamaria Furlan sul tema della sicurezza da 'Il Sole 24Ore' e intervista a 'Il Mattino' sulla vertenza Whirlpool, 21 Settembre 2019

furlan2018bisUn segnale importante quello del neoministro del Lavoro Nunzia Catalfo e del neoministro della Salute Roberto  Speranza,  circa l'avvio,, lunedì prossimo, di un tavolo di confronto tra le istituzioni e le parti sociali, sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. In tuttti i settori produttivi, privati e pubblici nel nostro Paese ogni giorno in media tre persone perdono la vita sul lavoro e sono già più d 600 i morti nel 2019.  E' una lenta morte collettiva, silenziosa, incrementata dalla precarietà, dai mancati investimenti in sicurezza, dalla carenza dei controlli. (...) Occorrono più risorse per un piano straordinario sulla sicurezza. C'è bisogno di un patto vero tra Governo, sindacati e associazioni datoriali, per far rispettare gli accordi sulla prevenzione, discutere sui carichi eccessivi di lavoro e di straordinari, contrattare sempre il lavoro festivo e domenicale, eliminare o ridurre al minimo i rischi per la salute. Dobbiamo farlo per tutte le famiglie italiane che hanno perso un loro congiunto a causa di un incidente sul lavoro ma anche per tutti quei giovani che credono ancora nel valore unificante del lavoro e della dignità della persona.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (il mattino.pdf)Il Mattino449 kB
Scarica questo file (ilsole24ore21sett2019.pdf)Il Sole 24Ore234 kB

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa