Intervento di Annamaria Furlan "La forza della nostra Sanità è una provocata debolezza", 'Avvenire' del 4 febbraio 2020

Furlan2Sappiamo bene che il nostro sistema sanitario, pur essendo uno dei migliori del mondo, ha tanti problemi spinosi da fronteggiare, a cominciare dalla carenza di medici specializzati, di personale infermieristico, tecnico ed amministrativo. (...)
Ecco perché abbiamo giudicato solo un palliativo, alcune settimana fa, la decisione del Governo di affrontare l'emergenza sanitaria richiamando in servizio i medici ultrasettantenni o affidando funzioni decisionali molto delicate ai medici "specializzandi" che ancora non hanno completato la loro fase di formazione. Queste scelte del Governo, che la Cisl non ha condiviso, non solo rappresentando un rischio oggettivo per la salute degli italiani, ma anche una perdita di credibilità e di qualità per il nostro sistema  sanitario, peraltro già a macchia di leopardo nei livelli esistenziali delle prestazioni. Ogni anno più di 1.500 giovani medici e ricercatori italiani sono costretti a emigrare in altri Paesi europei per trovare un lavoro stabili e ben retribuito o per completare il loro percorso di formazione. (...) Avevamo firmato un accordo importante qualche anno fa con il Governo Renzi che doveva aprire la strada ad una trasformazione del lavoro pubblico, a partire proprio dalla sanità (...) Nulla si è fatto finora. 

Leggi anche l'intervista ad Annamaria Furlan su 'Il Dubbio' del 4 febbraio 2020 "Il male oscuro è il PrecariVirus. Assunzioni e ricerca, le cure"

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (avvenire.pdf)Avvenire226 kB
Scarica questo file (il dubbio.pdf)Il Dubbio434 kB

Stampa