Calabria. Presentata a Ciro' un'Iniziativa sul bullismo

8 giugno 2017. Sabato 27 maggio 2017 presso L’Auditorium Liceo Scientifico “I. ADORISIO” di Ciro’ (Kr) si è svolta una iniziativa dal tema “NON ESSERE VITTIMA DEL BULLISMO, organizzata da l’Istituto Omnicomprensivo “L. LILIO” in collaborazione con Coordinamento Donne CISL Calabria, CISL SCUOLA Calabria e ANTEAS Calabria.
Alla manifestazione hanno partecipato oltre agli studenti del Liceo Scientifico, della scuola primaria e secondaria anche il Sindaco Di Ciro Avv. Mario Caruso, il Presidente della Provincia di Crotone Dott. Nicodemo Parrilla, il Segretario Generale CISL CZ KR VV Pino De Tursi, il Segretario Regionale Aggiunto CISL Scuola Prof. Vincenzo Guida, il Presidente Regionale ANTEAS Cataldo Nigro e il Comandate CC CAP Alessandro Epifanio.Ha presieduto i lavori la Dirigente Scolastica Prof.ssa Rita Anania la quale ha affrontato i temi del Bullismo e Cyberbullismo ed ha ringraziato insegnanti e alunni del Liceo Scientifico per la dimostrazione di grande sensibilità e attenzione in merito al delicato e preoccupante fenomeno che purtroppo è ancora abbastanza diffuso.
E’ stata presentata dalle Prof.ssa Perlita Brasaccio e Angela Costa, una ricerca fatta a l’interno della scuola coinvolgendo i ragazzi ai quali è stato sottoposto un questionario, sul tema del bullismo a scuola, l’analisi e la lettura dei dati raccolti  rassicuravano sullo stato sociale e di integrazione all’interno del contesto scolastico, infatti i casi di bullismo o Cyberbullismo risultano essere quasi inesistenti, in contrapposizione con i dati Istat i quali invece evidenziano una realtà nazionale nettamente differente, dove il fenomeno è sempre più in crescita.Inoltre è stato proiettato un cortometraggio “LA FRAGILITA’ DEL BULLO” ideato e prodotto dagli alunni della 4°A e un monologo sul bullismo “MI CHIAMO GIANCARLO CATINO” (laboratorio teatrale ANTEAS).Ha concluso i lavori Rosaria Miletta Segretaria Regionale CISL Calabria, la quale si è soffermata sulla legge approvata di recente dal Parlamento sui temi del bullismo. Lo strumento normativo - secondo Miletta - rappresenta un importante passo avanti per affrontare il problema del cyber bullismo.Il provvedimento introduce una serie di misure di carattere educativo e formativo finalizzate in particolare a favorire una maggiore consapevolezza tra i giovani del disvalore dei comportamenti persecutori che, generando spesso isolamento ed emarginazione, possono portare a conseguenza gravi per vittime in situazioni di particolare fragilità. Questa normativa mira inoltre a dare tutela tempestiva ai minori che subiscono atti di bullismo attraverso la diffusione di contenuti su internet: si prevede per il gestore del sito internet o del social l’obbligo di rimuovere o bloccare i contenuti offensivi diffusi in rete entro 12 ore dalla segnalazione; in mancanza di ottemperamento a ciò, le persone interessate possono rivolgersi al Garante per la protezione dei dati personali per ottenere la rimozione dei contenuto entro le successive 48 ore.La legge da sola non basta – prosegue Miletta - bisogna agire e sensibilizzare le persone a livello locale, nelle scuole, negli oratori e nei luoghi di aggregazione giovanile, con iniziative atte a sensibilizzare e a portare a l’attenzione dell’intera comunità su tali problematiche.Come CISL – ha concluso Miletta – siamo da sempre vicini alle vittime di violenza sia essa minorile che sulle donne. A tal proposito la CISL insieme al Coordinamento donne CISL guidato da Nausica Sbarra, ha annunciato, nei giorni scorsi, l’apertura di uno sportello a sostegno dei giovani e delle donne proprio nel comune di Ciro’ Marina, e tante altre sono le iniziative che il Coordinamento Donne CISL Regionale ha avviato, dando vita a tanti progetti e siglando protocolli tra cui quello con la Fondazione Lanzino, che si occupa di contrastare la violenza su donne e minori.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.