Decreto 'Cura Italia': i provvedimenti di politica abitativa

19 Marzo 2020 -  Il Governo ha approvato il decreto-legge n.18 (Cura Italia) pubblicato sulla gazzetta ufficiale n. 70 del 17 marzo.
Tra i numerosi provvedimenti presenti, l'articolo 103 comma 6, sospende tutti gli sfratti, anche ad uso non abitativo, fino al 30 giugno 2020, accogliendo di fatto la richiesta inoltrata al governo di Cisl e Sicet Cisl.
L'articolo 83 del decreto, inoltre, prevede un rinvio generalizzato delle udienze ad una data successiva al 15 aprile, determinando sostanzialmente una momentanea sospensione della convalida degli sfratti intimati di recente.
Infine, l'articolo 103 comma 1 sospende il decorso dei termini di tutti i procedimenti amministrativi iniziati d'ufficio o su istanza di parte per il periodo dal 23 febbraio al 15 aprile.
Quindi anche per quanto riguarda i bandi per la presentazione delle domande per l’assegnazione dell’alloggio Erp o per accedere al contributo per l'affitto così come per la registrazione degli atti privati presso l'Agenzia delle Entrate, la Pubblica Amministrazione dovrebbe riconoscere lo slittamento dei termini così come previsto dalla norma.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Decreto Cura Italia in G.U. 17-MARZO-2020.pdf)Decreto Cura Italia Gazzetta Ufficiale 17 Marzo 20202921 kB

Stampa